Vestiti infetti e Vitamina C: quello del Coronavirus che non vi hanno detto

Coronavirus, ecco alcuni accorgimenti utili a fare una buona prevenzione. Non parliamo della soluzione ad ogni rischio, sia chiaro. Ma a delle buone pratiche che possono rendere più prudenti i nostri comportamenti quotidiani.

(Photo by GERARD JULIEN / AFP) (Photo credit should read GERARD JULIEN/AFP via Getty Images)

Una serie di indicazioni e di consigli utili a fare una prevenzione quotidiana ed adottare dei comportamenti prudenti nei confronti del coronavirus. Si tratta di suggerimenti pratici, semplici e di buon senso: ma che possono fare la differenza. Sia chiaro, non stiamo parlando di un vaccino, o di rimedi che sicuramente ci preserveranno dal rischio di contagio. Sono comportamenti di prevenzione, che se trasformati in azioni quotidiane possono renderci più sicuri e meno esposti.

Vitamina C, multivitaminici e colluttori

Una compressa da un grammo di vitamina C per quattro giorni, e da mezzo grammo dal quinto giorno in poi. Una azione semplice che però fornisce al nostro organismo un sostegno utile. Parliamo degli adulti: per i bambini è indicato l’utilizzo di integratori multivitaminici facilmente reperibili in farmacia. In entrambi i casi non stiamo parlando di farmaci, ma di integratori. Altrettanto utile è l’utilizzo di colluttori a base alcoolica: il coronavirus arriva alla gola, per poi aggredire l’apparato respiratorio. Disinfettarsi con degli sciacqui e dei gargarismi ogni giorno è un’altra azione utile di prevenzione.

(Photo credit should read FRED TANNEAU/AFP via Getty Images)

Igiene e pulizia: corpo e vestiti

Lavarsi le mani. E questo lo sappiamo. E’ importante, perchè pare che il coronavirus permanga sulle superfici anche per delle ore. Quindi igiene profonda e frequente per le mani, con cui veniamo “a contatto” con moltissime persone e cose durante la giornata. Ma non solo: lavare frequentemente anche i vestiti. Usando un disinfettante come addittivo, ancora meglio. Particolare attenzione ai giacconi ed ai soprabiti: sono i capi di vestiario “più esposti”, e che vanno gestiti con particolare attenzione. Come? Utilizzando fazzoletti e salviette antisettiche e disinfettanti, e concentrandosi su maniche e parte anteriore, quelle più esposte.

(Photo credit should read JONATHAN NACKSTRAND/AFP via Getty Images)

 

La prevenzione è importante

Il coronavirus è una malattia curabile: il problema che abbiamo sono le strutture a disposizione a fronte del rischio di avere molti contagiati. I posti in rianimazione, i respiratori di ossigeno non sono infiniti. Essere prudenti, fare prevenzione è il modo migliore per cercare – per quello che ci è possibile – di difenderci.

(Photo by Stephen Chernin/Getty Images)