Avvelena il figlio di 11 anni e fa sparire il cadavere: arrestata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:25

Orrore in Brasile: la donna aveva denunciato la sparizione del figlio. Ma la polizia ha scoperto il cadavere del bambino nella vecchia casa di famiglia.

Rafael Mateus Winques, il bambino ucciso dalla madre

Una storia raccapricciante, quasi irreale nella sua crudezza, ma drammaticamente vera: una donna uccide il figlio 11enne, ne occulta il cadavere e ne denuncia la scomparsa. La notizia arriva dal Brasile, città di Planalto, stato del Rio Grande do Sul. La polizia ha ritrovato il cadavere dell’11enne Rafael Mateus Winques: era stato occultato ed abbandonato in una casa disabitata nella città di Planalto, nello stato del Rio Grande do Sul. Secondo la polizia, ad ucciderlo sarebbe stata la madre Alexandra Dougokenski: una tesi terribile, confermata però dalla donna che, interrogata, ha ammesso il delitto descrivendolo come una fatalità. La donna aveva denunciato la scomparsa del bambino circa dieci giorni fa. Erano partite le ricerche e le indagini riferite ad un rapimento, o ad una scomparsa accidentale. Ma la verità era un’altra: era stata la stessa madre ad avvelenarlo in casa con dei farmaci e a far poi sparire poi il cadavere.

LEGGI ANCHE -> Le vacanze degli Italiani: i Paesi che si possono visitare

Rafael con la madre

LEGGI QUI -> Omicidio Floyd, ondata di proteste: ucciso poliziotto ad Oakland

Era il 16 maggio quando la donna ha raccontato di essersi svegliata, per rendersi immediatamente conto che il figlio non era nel letto dove lo aveva lasciato la sera prima. La donna aveva anche raccontato di aver trovato la porta di casa socchiusa: un particolare che aveva in un primo momento portato gli investigatori a pensare ad una fuga volontaria dell’11enne. Nel corso delle indagini, però, gli agenti hanno verificato la presenza di tracce di sangue nella casa. L’inchiesta si è allargata, indirizzandosi verso l’ambito familiare: gli investigatori hanno quindi scoperto che il sangue era anche nell’auto del patrigno di Rafael. Qualche giorno dopo, poi, la scoperta del cadavere nella loro vecchia casa. Il corpo di Rafael – secondo la ricostruzione degli inquirenti – sarebbe stato avvolto in un lenzuolo e portato via la stessa sera della scomparsa. La donna, durante gli interrogatori, una volta ammessa la sua colpevolezza, avrebbe raccontato che il figlio è morto dopo la somministrazione di psicofarmaci: in preda al panico, la scelta migliore le era parsa quella dell’occultamento del corpo e della denuncia di sparizione.