Home Politica Stato di Emergenza, non c’è accordo nella maggioranza

Stato di Emergenza, non c’è accordo nella maggioranza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:57
CONDIVIDI

Sembrava certo lo spostamento al 31 ottobre del termine fino a cui prorogare lo stato di emergenza in Italia: ma non è così.

Lo stato di emergenza per il coronavirus in Italia terminerà il 31 luglio, e non il 31 ottobre, come era stato annunciato. Almeno questa è la situazione attuale: infatti, la proroga , a quanto si apprende da fonti interne alla maggioranza di governo, non è stata formalizzata nel Consiglio dei ministri che si è da poco concluso. In realtà ci sarebbe un accordo, definito “sostanziale”, per arrivare fino al 31 ottobre con lo stato di emergenza per la crisi Covid .

La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo

Resta ancora da capire in che modo – e con quale strumento -potranno essere prorogati i Dpcm emanati durante lo stato di emergenza fino al 31 luglio. In ogni caso, prima della delibera, il premier Giuseppe Conte potrebbe decidere di fare un passaggio in Parlamento: lo aveva anche anticipato lo scorso 10 luglio.
Intanto su Twitter il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, al termine del Consiglio dei ministri, ha scritto: “Rifinanziamento della cassa integrazione, incentivi per le nuove assunzioni e potenziamento del fondo nuove competenze. Con la parte più consistente dei 25 miliardi dello scostamento di bilancio approvato in CDM, diamo ulteriore carburante alle imprese e più tutele ai lavoratori”.