Reddito di cittadinanza, 400mila famiglie non lo avranno a ottobre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:31

Si tratta dei precettori del reddito di cittadinanza che avevano ottenuto il beneficio con effetto immediato. Ora dovranno attendere 30 giorni, il tempo necessario per veder riattivare la card.

reddito-di-cittadinanza
Reddito di cittadinanza bloccato per molti – meteoweek.com

Il mese di ottobre non sarà facile per un gran numero di famiglie in Italia. Stiamo parlando di oltre 400mila nuclei familiari, che non potranno godere per i prossimi 30 giorni del reddito di cittadinanza. Ma non si tratta nè di un problema tecnico, nè di una bocciatura nei confronti di queste famiglie, che finora lo hanno sempre richiesto e incassato senza problemi. I soggetti in questione, che messi insieme superano il milione di italiani, non lo otterranno per il mese di ottobre a causa dell’applicazione di un regolamento già stabilito all’inizio della diffusione dell’incentivo.

Le famiglie che non otterranno il reddito di cittadinanza nel mese di ottobre, infatti, rientrano tra i cosiddetti precettori della prima ora. Si tratta di soggetti che avevano ottenuto questo beneficio per primi, e che di conseguenza vedranno scadere la card apposita il prossimo 30 settembre. Per questo motivo, i responsabili del reddito di cittadinanza si occuperano di riattivare le card proprio dopo la fine del primo anno del provvedimento. A causa di ciò, nel mese di ottobre le tessere di questi nuclei familiari non risulteranno attive e quindi non daranno diritto al pagamento.

La card del reddito di cittadinanza – meteoweek.com

Tuttavia, queste 400mila famiglie non devono temere per il destino del proprio reddito di cittadinanza. Lo stop previsto per il mese di ottobre, infatti, è solo una sospensione tecnica. Sarà solo necessario il tempo di riattivare la card e di riproporla nei sistemi del Governo, per poi consentire da novembre di far ripartire l’erogazione del denaro. In ogni caso, un mese senza poter godere di questo sussidio potrebbe rappresentare un problema proprio dal punto di vista economico. Visto che molte famiglie contano proprio sul reddito di cittadinanza per tirare a campare.

Leggi anche -> Scoppia la polemica su un libro per le scuole elementari: “Sei sporca o nera?”

Leggi anche -> Esame Suarez, il direttore dell’Università di Perugia parla di accordo con la Juve

Questo stop, come detto, rischia di creare delle complicazioni per buona parte di questi nuclei familiari. Il reddito di cittadinanza, infatti, è diventata una entrata economica fondamentale per la gestione delle spese e della gestione familiare. Anche perchè, nel corso dell’emergenza Covid, il Governo ha varato una serie di sostegni e aiuti alle famiglie in difficoltà. In particolare quelle che hanno avuto difficoltà sul piano dei lavori svolti dai suoi componenti. E visto che chi percepisce questo sussidio di fatto non lavora, per queste famiglie non c’è stato un singolo bonus da sfruttare.