Bambina muore soffocata in auto: il padre si rifiuta di salvarla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04

L’uomo non ha voluto rompere il finestrino della macchina bloccata: “Non ho i soldi per aggiustarlo”.

Una bambina di un anno è morta intrappolata in un auto divenuta infuocata perchè parcheggiata sotto al sole. Il padre della bimba ha chiuso accidentalmente la vettura lasciando le chiavi all’interno, ma la tragedia poteva essere tranquillamente evitata. Il padre della piccola si è infatti rifiutato di rompere il finestrino a causa – incredibile ma vero – dei costi di riparazione dell’auto, dicendo che non aveva soldi per sostituire il vetro se si fosse rotto. Il papà della bimba, il 27enne Sidney Deal, avrebbe inoltre dichiarato agli agenti di polizia di Los Angeles, in California, Usa, che l’aria condizionata dell’auto era accesa e che sua figlia Sayah stava bene.

LEGGI ANCHE -> Autovelox e Tutor: dove sono? Gli elenchi, regione per regione

LEGGI QUI -> Iss: 77% focolai sono in famiglia “importanti segnali di allerta”

Padre e figlia insieme in una foto

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Sidney Deal non ha dunque permesso ai poliziotti di rompere il finestrino, di chiamare un fabbro o un carro attrezzi a causa del costo di riparazione dell’auto. Gli agenti, tuttavia, ad un certo punto – compreso forse che la situazione stava precipitando –  hanno rotto il finestrino e hanno cercato di soccorrere la piccola ormai priva di sensi, ma la bimba è morta pochi attimi dopo. La polizia ha ricostruito la vicenda, sostenendo che la bambina è rimasta intrappolata nell’auto rovente per almeno un’ora. Il papà della bimba ha riferito agli agenti che sua figlia si stava muovendo tra i sedili e quando si è sdraiata sul pavimento dell’auto ha pensato che si fosse addormentata. Sidney Deal è stato accusato delle lesioni causate alla figlia ed è stato arrestato.