Pavia, focolaio in centro sociale: morte 5 suore per Coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:38

Cinquantacinque suore sono risultate positive al Covid-19 presso il centro sociale Padre Francesco Pianzola di Mortara: cinque sono morte.

suore coronavirusIl più grande focolaio della provincia di Pavia ha colpito il centro sociale per Padre Francesco Pianzola di Mortara. 56 delle 57 suore che vivono nella struttura e 12 operatori sono stati contagiati. 5 sorelle sono già decedute. Inizialmente le altre si stavano sottoponendo alle necessarie cure nel medesimo centro, ma la positività degli operatori le ha costrette al trasferimento negli gli ospedali o in strutture adibite alla degenza. Il rischio, dato l’anzianità di molte pazienti (la maggior parte ha più di 80 anni), è che il numero dei decessi possa ulteriormente salire.

Da domani il maggior numero possibile sarà trasferito in una struttura di degenza. Una soluzione che si è resa necessaria in relazione all’elevato numero di operatori positivi, che pone un problema di continuità nell’assistenza. Non c’è stato alcun campanello d’allarme fino a quando non si sono manifestati i sintomi in contemporanea in più persone“. Lo ha spiegato il direttore generale della struttura Mara Azzi.

Leggi anche:

Non si tratta, tuttavia, del primo focolaio che vede protagoniste strutture di questo genere. Ad aprile il Covid-19 aveva ucciso due suore a Terni, presso Casa di San Bernardino delle Suore Francescane di Maria di Porano, che accoglie sorelle bisognose di cure.