Violentissima scossa di terremoto tra Grecia e Turchia: allarme tsunami (VIDEO)

Una fortissima scossa di terremoto di magnitudo 7.0 è avvenuta nella zona dell’arcipelago greco del Dodecaneso al largo dell’isola greca di Samos, avvertita tra Grecia e Turchia. Allarme tsunami.

La scossa avvertita ad Atene

Secondo quanto riferisce il quotidiano greco «Kathimerini», la scossa di terremoto è stata avvertita anche nella capitale della Grecia, Atene, a circa 300 chilometri di distanza dall’epicentro. Non si hanno notizie al momento di danni o di feriti nell’isola Samo, la più vicina all’epicentro localizzato solamente 19 chilometri a nord ovest.

Edifici crollati a Smirne

Diversi edifici sono crollati a Smirne, sulla costa egea della Turchia, a seguito del forte terremoto di magnitudo 7.0 registrato nel mar Egeo e avvertito in diverse province turche, compresa Istanbul. Lo riferisce la Cnn turca, mostrando le immagini delle macerie. Sul posto sono giunti diversi mezzi di soccorso e dei vigili del fuoco. Le prefetture di Smirne e Istanbul hanno riferito che finora non ci sono notizie di vittime.

terremoto grecia turchia smirne edfici crollati
Edifici crollati a Smirne

Sisma Egeo: appello autorità a Smirne, non rientrate in casa

La protezione civile turca (Afad) ha invitato gli abitanti di Smirne a non rientrare negli edifici che appaiono danneggiati e da cui erano fuggiti a seguito del forte terremoto di magnitudo 7.0 registrato questo pomeriggio nel mar Egeo. La popolazione era scesa in strada in massa a seguito del sisma. Almeno 6 edifici sono crollati nella provincia.

Persone sotto le macerie e Smirne

Un numero imprecisato di persone si trova sotto le macerie dopo i crolli di edifici registrati a Smirne, sulla costa occidentale della Turchia, a seguito del terremoto di magnitudo 7.0 di questo pomeriggio nel mar Egeo. Lo ha riferito il ministro dell’Ambiente e dell’Urbanizzazione di Ankara, Murat Kurum, che si sta recando sul posto. Diverse squadre sono impegnate nelle attività di ricerca e soccorso.

Mini tsunami: può durare molte ore

Un mini-tsunami con onde di circa un metro ha colpito la provincia costiera turca di Smirne a seguito del terremoto di magnitudo 7.0 nel mar Egeo. Lo riferiscono le tv locali mostrando le immagini dell’acqua che ha invaso le strade del distretto di Seferhisar, travolgendo negozi e abitazioni.

Stiamo osservando, per ora non è un maremoto enorme, è iniziato piano ma è un fenomeno che dura molte ore e che può provocare onde o correnti che poi acquistano forte velocità. Le correnti hanno invaso il porto di Smirne in Turchia“. Lo spiega all’ANSA il sismologo dell’Ingv Alessandro Amato in merito al terremoto avvenuto alle 12:51 italiane, con epicentro in mare, a nord dell’isola greca di Samos e vicino alle coste turche, che ha già prodotto uno tsunami. L’allerta è stata diramata in Grecia e Turchia 8 minuti dopo il sisma.

smirne terremoto

Le vittime del terremoto

Sono 4 le vittime accertate fino ad ora in Turchia dopo il terremoto di magnitudo 7.0 registrato nel mar Egeo. I feriti sono 120. Lo ha riferito la protezione civile di Ankara (Afad). Sono almeno 3 le persone ferite estratte vive dalle macerie degli edifici crollati a Smirne. Il salvataggio di una ragazza è stato ripreso dalle telecamere delle tv locali. Le attività di ricerca e soccorso proseguono in questi minuti.

Sono decine le persone estratte vive dalle macerie degli edifici crollati a Smirne. Secondo il prefetto locale, Yavuz Selim Kosger, i feriti tratti in salvo sono al momento circa 70, mentre i palazzi interamente crollati sono almeno 4.

terremoto smirne

Sale il numero delle vittime

Continua ad aggravarsi in Turchia bilancio del terremoto nell’Egeo. Le vittime accertate nella provincia occidentale di Smirne sono salite a 12, mentre i feriti sono almeno 419, secondo le autorità locali. I soccorritori continuano a scavare tra le macerie di 17 edifici crollati, a oltre cinque ore dal sisma.

smirne terremoto