Categorie
Cinema

Covid, lutto nel mondo del cinema: morto Pino Solanas

Il cinema piange la morte di Pino Solaris, il regista argentino, premiato a Cannes e a Venezia: aveva il Covid. 

Pino Solanas-Meteoweek

Addio al regista militante del “Cine-Liberation”

E’ morto ieri a Parigi, all’età di 84 anni, Fernando Ezequiel “Pino” Solanas, dove si trovava in veste di ambasciatore di Buenos Aires presso l’Unesco. Il regista era finito in ospedale a metà ottobre perché risultato positivo al Coronavirus. Ricoverato da alcune settimane in rianimazione, le sue condizioni sono peggiorate negli ultimi giorni.  Ad annunciarne la triste notizia è l’Ansa e la conferma del decesso è venuta dal ministero degli Esteri argentino che, attraverso le sue reti sociali, ha manifestato “enorme dolore” per Pino Solanas.

Fondatore con Octavio Getino e Fernando Vallejo, del gruppo “Cine-Liberation” argentino, Solanas è stato un regista politicamente e socialmente impegnato. Esordì nel 1968 con L’ora dei forni, film documentario dedicato a Che Guevara, girato durante la rivoluzione  contro il neo-colonialismo e la violenza, che caratterizzò la fine degli anni sessanta nell’America Latina. Grazie a questo suo lavoro, diventò un punto di riferimento per il cinema politico e militante sudamericano. Il film ebbe un successo internazionale.

LEGGI ANCHE ———–>Stefano D’Orazio, come è morto il batterista dei pooh

Pino Solanas all’ospedale di Parigi – Meteoweek

I successi e la carriera politica di Pino Solanas

Tra i suo i film spiccano L’esilio di Gardel (1985), Premio speciale a
Venezia, e Sur (1985), miglior regia a Cannes. Nel 1976 Solanas si trasferì, in esilio, a Parigi e nel 1983 fece ritorno in Argentina. La sua carriera continuò nell’ambito dei film politici e per aver detto una critica nei confronti del Presidente dell’ Argentina, Carlos Menem, nel maggio 1991,  fu vittima di un attentato: gli furono sparati contro due proiettili. Menem lo denunciò per calunnie. L’episodio lo spinse ancor di più nella militanza politica e nel 1992 si candidò al Senato nella provincia di Buenos Aires ottenendo il 7% dei voti. L’anno seguente fu eletto deputato con il Frente País Solidario.

LEGGI ANCHE ———–>Morte Gigi Proietti, la vita privata: la compagna Sagitta Alter, le figlie Susanna e Carlotta

Pino Solanas-Meteoweek

Pino Solanas sarà ricordato per la sua arte, per il suo impegno politico e per la
sua etica messa sempre al servizio di un “Paese migliore”.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek