La Francia ha superato il picco di contagi da Coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11

Con il nuovo lockdown, la Francia avrebbe nuovamente iniziato la curva di discesa da contagi di Coronavirus.

La Francia avrebbe raggiunto il picco di casi Coronavirus, di nuovo. Di conseguenza, sarebbe iniziata già la discesa della curva. A dirlo è stato il Ministro della Salute Olivier Veran che, intervistato dal gruppo Ebra – uno dei più importanti gruppi editoriali francesi – ha dichiarato di aver ripreso il controllo sull’epidemia. “Il virus inizia a circolare meno. Per dieci giorni consecutivi, il numero dei nuovi casi di Covid-19 è diminuito, il tasso di positività al test e il tasso di incidenza sono calati. Tutto porta quindi a credere che abbiamo superato un picco dell’epidemia”, ha riferito.

Leggi anche:

Avranno fatto effetto, molto probabilmente, le misure restrittive varate dal governo francese qualche giorno fa. In un discorso alla nazione, il Presidente francese Emmanuel Macron ha infatti annunciato un nuovo lockdown per la Francia, tristemente colpita dal virus fin dall’inizio della sua circolazione. Regole che rimarranno invariate in Francia, almeno per i prossimi 15 giorni. I negozi “non essenziali” resteranno dunque chiusi. Preoccupano ancora i dati ospedalieri: “In Francia registriamo un ricovero ogni 30 secondi e un’ammissione in rianimazione ogni tre minuti. Il 40% di questi pazienti hanno meno di 65 anni”, ha riferito. Ha inoltre aggiunto che un decesso su quattro in Francia è ormai dovuto al coronavirus.

Insomma, in Francia le regole non cambiano e si è destinati a convivere con il lockdown ancora per molto tempo. L’uscita dalla crisi sembra essere ancora lunga, nonostante qualche speranza di positività arrivi dai vaccini che fanno progressi. Un’altra nota di speranza, per quanto riguarda l’Italia, riguarda la curva che sembra appiattirsi anche se man mano tutte le Regioni sembrano destinate a diventare rosse. Intanto, l’opzione è che, a chiusura bilanciata, corrisponda una riapertura altrettanto graduale: potrebbero riaprire dapprima le attività essenziali salvo poi passare, pian piano, a quelle non essenziali.