Vuole difendere la madre, ma accoltella il padre: in manette un adolescente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:14

La tragedia è avvenuta ad Ardea, dove un ragazzo di 16 anni ha dato vita a questo raptus di follia. L’adolescente voleva porre fine all’ennesima lite dei propri genitori. Il padre è un muratore romeno, trasportato in ospedale in codice rosso.

adolescente accoltella genitore meteoweek
L’accoltellamento è avvenuto al culmine dell’ennesima lite – meteoweek.com

Il tentativo di sedare l’ennesima lite tra coniugi stava per portare delle conseguenze terribili. Nel frattempo, però, colui il quale voleva porre fine a questi contrasti tra genitori si è reso a sua volta protagonista di un gesto malsano. L’episodio è avvenuto ad Ardea, al culmine dell’ennesimo momento di contrasti tra due persone, entrambe di origini romene. Il protagonista è un adolescente di appena 16 anni, uno dei tre figli della coppia. Non riusciva più a resistere nel vedere un padre violento scagliarsi contro la propria compagna di vita.

E così ha preso un coltello dalla cucina ed è intervenuto nel peggiore dei modi per risolvere quest alite. Ha impugnato l’arma e ha sferrato due coltellate all’addome del padre, un muratore romeno di 37 anni. L’uomo, tra le altre cose, ha già avuto dei precedenti penali e probabilmente in quel momento stava aggredendo la moglie, non solo verbalmente. Il figlio ha cercato di fare giustizia alla propria madre, ma lo ha fatto nel peggiore dei modi. Subito dopo il ferimento dell’uomo, sono state allertate le forze dell’ordine ed è stata chiamata l’ambulanza.

Leggi anche -> Violenta lite tra genitori: bimba di 3 anni uccisa da una coltellata

Leggi anche -> Lite furibonda tra vicini per la musica troppo alta finisce a coltellate

I sanitari del 118 sono intervenuti nel minor tempo possibile per portare le cure al muratore, il quale è stato trasportato in codice rosso presso l’Ospedale Riuniti di Anzio-Nettuno. Qui è stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza per l’asportazione della milza. Ora è ricoverato in prognosi riservata. Ma oltre ai soccorsi prestati alla vittima di questo accoltellamento, si sono recati sul posto anche i carabinieri della Stazione di Marina Tor San Lorenzo. Questi hanno ricostruito la dinamica dei fatti e hanno scoperto che l’adolescente si era già messo in mezzo una prima volta.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

In quel primo caso, però, il 16enne era stato spinto via verso una porta di vetro, mandandola in frantumi con la schiena. A quel punto l’adolescente ha reagito nel peggiore dei modi, impugnando il coltello e infilzandolo per ben due volte sull’addome del padre. Subito dopo il ragazzo è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di Roma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Qui risponderà del reato di tentato omicidio. Nel frattempo i carabinieri hanno ascoltato la madre dell’adolescente arrestato, la quale ha svelato i problemi all’interno della famiglia.