Elodie docet: “Eliminiamo la violenza sulle donne educando i nostri figli”

Il 25 novembre ricorre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne ed Elodie ha deciso di esporsi esprimendo il suo punto di vista sull’argomento, e lanciando un messaggio importante alle generazioni del futuro.

Elodie, ricetta contro la violenza sulle donne

Elodie è una delle poche cantanti che, ad oggi, prendono posizioni nette sulle questioni di attualità senza temere critiche da parte dei suoi sostenitori né perdita di consenso. La cantante romana non esita, infatti, a dire la sua ogni volta che le viene chiesta un’opinione e, proprio in merito al dramma riguardante la violenza sulle donne, Elodie ha lanciato un messaggio importante, una sorta di “ricetta” utile ad arginare il problema.

Come si potrebbero combattere i continui soprusi subiti dalle donne negli ultimi secoli? Con l’educazione delle generazioni future, fondamentale per far comprendere agli uomini quanto il rispetto nei confronti dell’altro sesso – e di chiunque – sia alla base di una società migliore, equilibrata e civile.

Elodie: “Il tema è delicato…”

“È giusto avere una data per ricordare la storia o gli eventi e significa che ce n’è bisogno – ha spiegato Elodie in una intervista per RTL 102.5 in merito alla violenza sulle donne – . Il tema è delicato e attuale, stiamo cercando di evolverci tutti insieme, di aiutarci uomini e donne, donne tra donne, c’è ancora tanta strada da fare”.

Alla luce degli ultimi fatti di cronaca, come dar torto alla cantante: di strada da fare ce n’è ancora tanta, ma una delle soluzioni utili ad attenuare il problema potrebbe essere proprio l’educazione dei più giovani.

L’educazione è fondamentale – ha sottolineato Elodie – , bisogna puntare tutto sui nostri figli, in generale, sui giovanissimi e imparare da loro, lasciarli liberi di esprimersi e non essere troppo rigidi. Loro hanno una visone più sana quasi sempre, e con meno etichette, non hanno malizia, dovremmo imparare e insegnare”.

Elodie, selfie su Instagram

Leggi anche–>Elodie e la storia d’amore con l’uomo più grande di lei: “Lui non stava bene”

Elodie: il no alle “quote rosa”

Se la decisione di scegliere una data per ricordare la Giornata contro la violenza sulle donne può essere utile per Elodie, meno lo è il bisogno di dare dei nomi o delle etichette.

Le date mi rappresentano, i nomi no – ha fatto sapere lei – . Dire quota rosa equivale a sottolineare una minoranza, ma se si vuole parità non bisogna dare un termine per indicare qualcosa”.

Leggi anche–>Elodie, dopo anni la confessione su Maria De Filippi: “Lei è una…”

Ancora una volta, dunque, Elodie ha dimostrato di avere una gran bella testa e di essersi evoluta nel tempo trasformandosi in una grande artista e una grande donna.