Categorie
Cronaca

Si finge agente sotto copertura per ottenere un alloggio: fermato e multato

Un uomo di 43 anni si è intrufolato nell’appartamento di una donna a Novellara, in provincia di Reggio Emilia. Ha fatto finta di essere un agente sotto copertura per ottenere l’alloggio. Ma alla fine i carabinieri lo hanno scoperto e multato.

carabinieri finto agente meteoweek
I carabinieri hanno posto fine alla messa in scena – meteoweek.com

Un caso a dir poco assurdo si è verificato in provincia di Reggio Emilia. Siamo per la precisione nel comune di Novellara, dove un uomo di 43 anni è riuscito a ottenere per diversi giorni un alloggio, semplicemente facendo finta di essere un agente di polizia sotto copertura. Una donna, che abitava da sola in questa casa, era stata convinta dal distintivo che l’uomo le aveva esibito al momento di questa sua richiesta di aiuto sicuramente poco convenzionale. Alla fine il soggetto è stato smascherato, in quanto stava semplicemente cercando di nascondersi.

Probabilmente voleva tenersi alla larga dalle ricerche, che quelli che si credevano essere suoi colleghi stavano facendo nei suoi confronti. Al momento in cui il falso agente di polizia è stato smascherato, le forze dell’ordine sono riuscite a risalire alla sua identità. Si tratta di un uomo, come detto, di 43 anni che al suo attivo ha diversi precedenti proprio contro la polizia. La donna, che di certo non ha colpe se non quella di aver dato asilo a un criminale, non poteva aspettarsi di essere stata cortese e ospitale con un soggetto di questo genere.

Leggi anche -> Blitz antidroga dei carabinieri: 7 arresti nel Palermitano

Leggi anche -> Multa nell’orario del coprifuoco. Burocrazia e poco buon senso sono il male dell’Italia

I carabinieri, nel corso di un controllo anti-Covid, hanno ricevuto anche una seconda segnalazione. A farla è stato un residente del condominio in cui si trovava il 43enne, che dopo aver visto questa persona estranea ha chiamato le forze dell’ordine per effettuare delle verifiche. Così l’uomo è stato identificato dopo l’arrivo dei militari dell’arma e ha ricevuto una multa iniziale di 400 euro per aver violato le norme anti-contagio. Il finto agente sotto copertura, infatti, si era allontanato dal suo comune di residenza senza avere un motivo per farlo.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

A rendere tutta questa vicenda ancor più assurda, ci pensa la condotta del finto agente al cospetto dei carabinieri del comando di Novellara. L’uomo, infatti, ha portato avanti la sua messa in scena anche davanti ai militari. Ha provato a mostrare la sua placca metallica – ovviamente finta – della polizia, ma poi è stato scoperto che era in possesso anche di un tesserino, carte di credito, la fotocopia di una carta d’identità e un codice fiscale. Tutto appartenente o intestato ad altre persone, e ovviamente è in corso un’indagine per scoprire la provenienza di questo materiale.