Madre positiva partorisce bimba in casa ma la piccola muore

Madre positiva partorisce bimba in casa ma la piccola muore. La denuncia dei genitori: “Ambulanza giunta troppo tardi”. Ecco cosa è successo

Genitori bimba morta dopo parto-Meteoweek.com

Era positiva al Covid Maria, madre di una neonata nata prematura dopo il parto e morta poco dopo. È accaduto a Napoli, dove la Procura ha aperto un’inchiesta contro ignoti per omicidio colposo per la morte della piccola. La bimba era nata in casa dopo soli 6 mesi di gestazione nel Borgo di Sant’Antonio. Maria Pappagallo e Mario Conson, genitori della piccola hanno sporto denuncia al commissario Arenella di Napoli.

I due avrebbero denunciato che l’ambulanza sarebbe arrivata a casa loro dopo mezz’ora dalla chiamata, senza adeguate attrezzature e che a loro detta, la figlia si poteva salvare. I magistrati hanno fatto sequestrare la salma della piccola per eseguire tutti gli accertamenti del caso.

Capisco che a un papà sconvolto dal dolore mezz’ora di attesa sembri un tempo infinito”, ha detto il direttore del 118 Giuseppe Galano, “ma bisogna considerare innanzitutto che 6-7 minuti passano per consentire agli operatori di vestirsi in maniera adeguata prima di entrare in contatto con una persona positiva. Ogni ambulanza è dotata del necessario per ogni genere di intervento, parto incluso“.

Leggi anche:—>Padre lancia figlio di 11 mesi da un ponte e poi va al bar:Credevo si stesse trasformando in demonio

Leggi anche:—>Medico abbraccia paziente anziano malato di Covid, che piange: la foto

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Purtroppo non è bastata nemmeno la corsa del 118 in ospedale: come ha detto Leandro Del Gaudio a Il Mattino, la neonata per mezz’ora ha provato a resistere, poi però non è riuscita a sopravvivere. I genitori hanno subito contattato le forze dell’ordine, tant’è che la polizia si è presentata al Policlinico sequestrando le cartelle cliniche e la salma.

La madre della bimba la mattina, sul presto, aveva sentito forti dolori all’addome, ragion per cui il marito contatta il ginecologo. Intanto, però, la moglie partorisce e la piccola è viva. Tuttavia l’ambulanza, avvisata alle ore 6:44, arriva circa 31 minuti dopo. Secondo il responsabile 118, è giunta invece dopo 26-27 minuti, poiché i soccorritori dovevano indossare le protezioni anti Covid.

Il marito di Maria, quando aveva telefonato al 118 aveva spiegato che era un codice rosso. Come riporta Il Mattino, è arrivata solo un’ambulanza, tra l’altro sprovvista delle attrezzature necessarie al soccorso della bimba. Ora saranno le indagini a far luce su quanto avvenuto.