La nostalgia di Donald Trump: “Sono stati anni incredibili. Ci vediamo tra 4 anni, America”

Durante un party natalizio, Donald Trump avrebbe annunciato l’intenzione di volersi ricandidare tra 4 anni per riprendersi l’America. 

America! La sogna da sempre chi non l’ha mai avuta. Figurarsi chi l’ha persa. Donald Trump, Presidente uscente della Casa Bianca, si gode gli ultimi giorni prima di lasciare quella che, ormai, è diventata la sua ex casa. Secondo quanto riferiscono fonti americane, vicine al Presidente, il Repubblicano durante un party natalizio non avrebbe mai affermato di voler abbandonare i giochi, almeno non per sempre. Vorrebbe anzi lottare e ritornare, tra quattro anni, a riprendersi ciò che è stato suo. Secondo i media, nelle intenzioni ci sarebbe proprio quella di “rovinare la festa” di insediamento del democratico Joe Biden, che il prossimo 20 gennaio dovrebbe ufficialmente insediarsi alla White House. Proprio quel giorno, Trump potrebbe annunciare di correre di nuovo per la Presidenza.

Da tempo, comunque, si vocifera di una ricandidatura di Trump nel 2024.  L’appuntamento al 2024 è arrivato durante un brindisi di Natale alla Casa Bianca: “Sono stati quattro incredibili anni – ha detto Trump – stiamo cercando di farne altri quattro. Altrimenti ci rivediamo tra quattro anni“.

Leggi anche:

Intanto, su Twitter, minaccia di porre il veto sulla legge per la Difesa da 740 miliardi di dollari se non dovesse includere una misura per eliminare lo scudo penale di cui godono i social media. A suo dire, infatti, la sezione 230 del “Communication Decency Act” – che garantisce ai social immunità sui post di terze parti –  è un regali dell’America alle Big tech, le uniche società che ne godono. “Una seria minaccia per la nostra sicurezza nazionale e per l’integrità delle elezioni. Il nostro Paese non sarà mai al sicuro se si consente che rimanga in piedi”, ha scritto in un tweet Trump.

Pertanto – ha aggiunto – se la molto pericolosa e ingiusta Sezione 230 non venisse completamente eliminata nell’ambito del National Defense Authorization Act (Ndaa) sarò costretto a porre un veto inequivocabile sulla legge quando arriverà sul bellissimo ‘Resolute desk’.