Maestra contagiata da Covid: 23 famiglie passeranno Natale in quarantena

Maestra contagiata da Covid: 23 famiglie passeranno Natale in quarantena. È accaduto in una scuola materna a Roma

covid-meteoweek.com

23 famiglie di Dragona (Roma) trascorreranno il Natale in isolamento fiduciario poiché una maestrasupplente della materna comunale “Argento vivo” è risultata positiva al Covid. La donna si è sottoposta al test rapido. Si trattava inizialmente una voce che girava nelle chat delle mamme e che poi sarebbe stata confermata di persona ai genitori, all’ingresso di scuola. Eppure i bambini sono entrati a scuola, dato che non vi era alcuna disposizione ufficiale della Asl. Poi a ora di pranzo, mentre i piccoli erano in classe, l’Asl ha chiuso la sezione disponendo la quarantena per i piccoli e relative famiglie.

Leggi anche:—>Casa di riposo lager, inaudite vessazioni su anziani: “Ti lego come un cane”

Una madre racconta:”Alle 13 ci hanno chiamato per andare a prendere i bambini. Ma i piccoli, intanto, avevano già trascorso ore e ore insieme, tra di loro, rischiando, quindi, di far potenzialmente circolare il virus ancora di più, nel caso uno o più bambini contagiati a loro volta dalla supplente che avevano visto qualche giorno fa“. Ora le famiglie vogliono far luce. Quel che si domandano è come mai la Asl non sia riuscita a comunicare entro l’orario d’ingresso dei bambini il fatto di aver disposto la quarantena fiduciaria. E ci si chiede anche come mai la scuola, sapendo stamane della positività della supplente, non abbia chiuso in via precauzionale, anche se non c’era ancora il provvedimento della Asl.

Leggi anche:—>Passa 37 anni in carcere per una falsa testimonianza: testimone ritratta e lo fa scagionare

Contattata da alcune famiglie, la Asl ha chiarito che solo uno dei due genitori, con le dovute precauzioni, potrà tuttavia uscire per esigenze di “prime necessità”: fare la spesa, o andare in farmacia. La Asl ha raccomandato di evitare contatti col piccolo, cosa non esattamente semplice dato che si parla di bimbi di scuola materna. Le famiglie sono sconfortate, poiché quanto accaduto significherà far saltare tutti i piani a due giorni dalla Vigilia. Per queste 23 famiglie sarà un Natale in isolamento, in una condizione psicologica non di certo tranquilla, che potrà migliorare se alla fine della quarantena i bimbi non avranno contratto il virus.