Papa Francesco riconosce il martirio del giudice Rosario Livatino

Il giudice Rosario Livatino sarà beato. Venne assassinato ad Agrigento il 21 settembre 1990, all’età di 37 anni, dai mafiosi della ‘Stidda’.

Rosario Livatino

LEGGI ANCHE: Il papà di Gaia: “Genovese? Giovane e immaturo, con i soldi faremo del bene”

Di Livatino, nato a Canicattì il 3 ottobre 1952, la Santa Sede ha infatti riconosciuto il martirio “in odium fidei” (in odio alla fede). Questo è il contenuto di un decreto di cui Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione, durante un’udienza con il cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione per le Cause dei santi.