Cashback, come pagare il Bollo auto 2021 e ottenere il rimborso del 10%

Quest’anno il Bollo auto 2021 si paga anche con il Cashback. Grazie all’iniziativa del governo è possibile ottenere un rimborso del 10% anche su multe e assicurazioni. Ecco come fare.

cashback bollo auto - meteoweek
Cashback, come pagare il Bollo auto – meteoweek

Terminato il 31 dicembre l’Extra Cashback di Natale, dal 1 gennaio 2021 il programma ha cambiato nome ma continua. Il rimborso sarà stavolta semestrale, ma frutterà sempre il 10% di quanto speso fino a un massimo di 1500 euro a semestre. Il numero minimo di acquisti da fare in 6 mesi, inoltre, sarà di 50 pagamenti cashless, per un rimborso di massimo 300 euro l’anno (suddivisi in 150 euro a semestre).

Come spiegato dalla guida ufficiale del Governo, il programma Cashback non ha limiti di utilizzo: gli acquisti sui quali è possibile ricevere il rimborso sono effettuabili, ad esempio, nei supermercati, nei negozi, in bar e ristoranti, ma anche dai benzinai, con l’idraulico, il meccanico, l’avvocato, l’architetto o con qualsiasi altro artigiano e professionista. Unico requisito, si ricorda, è che si tratti di acquisti effettuati in loco – non valgono, dunque, quelli effettuati su siti online. Si sottolinea, poi, che il rimborso massimo per una singola transazione è di 15 euro.

Con tale iniziativa, è perciò possibile pagare anche il Bollo auto – alla stregua di multe e assicurazione auto – ottenendo quindi il rimborso del 10% (quindi 15 euro su una spesa massina di 150 euro). La conferma arriva proprio da Palazzo Chigi.

Calcolo e pagamento del bollo auto

Anche il Bollo auto, le assicurazioni e le multe possono essere pagati sfruttando l’agevolazione prevista dal piano Italia Cashless. I pagamenti, che dovranno essere effettuati con bancomat, carte di credito o di debito, devono avvenire presso agenzie specializzate, tabaccherie, uffici postali o altri esercizi fisici che offrono questo servizio. In questo modo sarà possibile ottenere il 10% sulla spesa, con un tetto massimo di 150 euro.

LEGGI ANCHE: Auto elettrica, diesel e benzina, tornano gli incentivi: ecco quanto si può chiedere 

Si ricorda che il bollo auto deve essere pagato entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza.
Regola generale, questa, ma che non vale in Lombardia e in Piemonte, dove invece i cittadini sono tenuti a pagare in date prestabilite:

  • entro il 20 gennaio 2021 per i bolli in scadenza a dicembre 2020;
  • entro il 31 maggio 2021 per i bolli in scadenza ad aprile 2021;
  • entro il 30 settembre 2021 per i bolli in scadenza ad agosto 2021.

LEGGI ANCHE: Sfratti bloccati, “grido d’aiuto” dei proprietari: no risarcimento, ma per molti quei soldi sono indispensabili 

Per calcolare il bollo della propria auto si deve fare riferimento dai Kilowatt della vettura (indicati nel libretto di circolazione alla voce “P.2.”) e dalla classe ambientale del veicolo (e cioè Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5 o 6). Ad ogni modo, è possibile calcolare il bollo comodamente attraverso la pagina dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate (basta inserire il numero della targa), oppure tramite sito dell’ACI.