Napoli, sequestrati oltre 11 kg di droga: cocaina e oppio occultati nei bagagli

Napoli, sequestrati oltre 11 kg di droga all’aeroporto: due corrieri africani viaggiavano con cocaina e oppio occultati all’interno dei loro bagagli. Arrestati a Capodichino.

cocaina napoli - meteoweek
sequestrati kg di cocaina e oppio a Napoli – foto di repertorio

Arrestati due cittadini di origine africana presso lo scalo aeroportuale di Capodichino: trasportavano complessivamente 11,300 kg di droga nascosti all’interno dei bagagli da stiva. I due corrieri sono stati intercettati dagli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in servizio presso lo scalo del Napoletano.

Napoli, sequestrati oltre 8 kg di cocaina e 3 di oppio

I due corrieri di origine africana, un 45enne e un 23enne, sono giunti nelle scorse ore a Napoli con un volo proveniente da Parigi. La coppia di trafficanti stava per lasciare l’aeroporto, quando sono stati fermati nella “sala arrivi” dagli agenti in servizio per essere sottoposti a una serie di controlli. Sarebbe stato durante le operazioni di controllo che sarebbero sorti alcuni dubbi circa la posizione dei due, così come del contenuto delle valigie che si portavano dietro.

LEGGI ANCHE: Evade dai domiciliari per rapinare una gioielleria: un colpo da 12mila euro

Come spiegano le fonti, gli ufficiali in particolare non sarebbero rimasti convinti dalle spiegazioni ricevute dalla coppia di fermati, e sarebbero stati allarmati e insospettiti da ulteriori segnali di “rischio”. Per tale ragione, hanno provveduto ad effettuare una perquisizione dei bagagli, grazie alla quale è stato ritrovato un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti. Si trattava, spiegano le fonti, di 569 ovuli contenenti cocaina, per un peso complessivo di ben 8,3 kg. Oltre alla cocaina, però, sempre all’interno delle valigie sono stati ritrovati 3,1 kg di oppio, occultati all’interno di alcune bottiglie e confezioni per l’igiene intimo personale.

LEGGI ANCHE: Roma, in manette un latitante: da 10 anni viveva nel lusso in una villetta di periferia

Le dosi di droga rinvenute all’interno dei bagagli dei corrieri erano pronte per essere distribuite nelle “piazze dello spaccio” campane. In particolare, si apprende, di trattava di sostanza dall’elevata purezza chimica. Fatto, questo, che se unito all’ingente quantitativo dei prodotti avrebbe consentito alle organizzazioni criminali di immettere sul mercato italiano circa 300mila dosi di droga per un guadagno complessivo di oltre 2 milioni di euro. Immediato il sequestro delle sostanze da parte degli uomini della Guardia di Finanza di Napoli, che sono dunque riusciti a sventare l’ennesimo tentativo di ingresso, nel tessuto nazionale, di traffici illeciti.