Bollettino coronavirus 18 gennaio: 8.824 positivi, 377 decessi

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 18 gennaio, con i primi dati riguardanti l’epidemia di Covid-19 in Italia.

Sono 8.824 i test (molecolari e antigenici) positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 377. Ieri i positivi erano stati 12.415 e i morti lo stesso numero, 377. Sono 158.674 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in Italia nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 211.778. Il tasso di positività è al 5,6%, in leggero calo rispetto al 5,9% di ieri (-0,3%). In totale i casi da inizio epidemia sono 2.390.101, le vittime 82.554. Gli attualmente positivi sono 547.058 (-6.316 rispetto a ieri), i guariti e i dimessi 1.760.489 (+14.763), in isolamento domiciliare ci sono 521.630 persone (-6.484).

Sono in aumento di 41 unità i pazienti in terapia intensiva in Italia nelle ultime 24 ore, nel saldo giornaliero tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in terapia intensiva sono 142. In totale i ricoverati in rianimazione sono 2.544 . I pazienti in area medica – reparti ordinari – sono in aumento di 127 unità rispetto a ieri, portando il totale a 22.884.

Sicilia maggior numero di casi in 24 ore

Le regioni con il maggior numero di test per il coronavirus positivi nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, sono: Sicilia 1.278, Lombardia 1.189, Emilia Romagna 1.153, Veneto 998, Lazio 872, Campania 714. In coda la Basilicata con 7 casi.

In Veneto sotto quota 1.000 nuovi contagi, 47 i morti

Il Veneto scende dopo mesi sotto la quota dei mille nuovi contagi Covid giornalieri, esattamente 998 nelle ultime 24 ore. Ancora piuttosto alto invece il numero dei decessi, +47 rispetto a ieri, che fanno superare alla regione la quota di 8.000 vittime dall’inizio dell’epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione, confermando il rallentamento della curva dei positivi, in atto da un paio di settimane. Il numero totale degli infetti sale 299.170, quello delle vittime a 8.025. Scende la pressione sugli ospedali, ma solo per i ricoveri in area non critica, 2.661 (-54), mentre restano stabili, 354, le terapie intensive.

Marche, 157 positivi al molecolare e 22 da antigenico

Nelle ultime 24ore rilevati 157 positivi nelle Marche ma su poco più di un terzo di nuove diagnosi rispetto al giorno precedente (1.454 rispetto a 4.147) quando c’erano stati 440 casi. Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nell’ultima giornata sono stati testati “2.340 tamponi: 1.454 nel percorso nuove diagnosi (di cui 984 nello screening con percorso Antigenico) e 886 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 10,8%)”. Tra i 984 test rapidi eseguiti nel Percorso Screening Antigenico, riscontrati 22 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 2%”. Quanto ai positivi da tampone molecolare, 62 sono stati riscontrati in provincia di Ancona, 37 in provincia di Ascoli Piceno, 25 nel Maceratese, 17 nel Fermano e 13 in provincia di Pesaro Urbino; tre i positivi residenti fuori regione. I casi comprendono 22 soggetti con sintomi; ci sono poi contatti in setting domestico (36), contatti stretti di casi positivi (48), in setting lavorativo (14), in ambienti di vita/socialità (7), in setting assistenziale (5), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (6), screening percorso sanitario (3). Per altri 16 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Umbria supera quota 700 morti per il virus

Superano quota 700 i morti per il Covid in Umbria dall’inizio della pandemia, oggi 701, otto più di ieri. Il bollettino quotidiano aggiornato sul sito della Regione registra inoltre 94 nuovi positivi, 32.397 totali, e 112 guariti, 27.116, con gli attualmente positivi ora 4.580, 26 in meno rispetto a ieri. I tamponi processati sono stati 467, 549.289, con un tasso del 20 per cento in forte rialzo come succede ogni lunedì quando scende il numero dei test analizzati. Leggera crescita per i ricoverati, ora 333, quattro in più di ieri, mentre restano 49 quelli in terapia intensiva.

Puglia,26 morti e 403 nuovi positivi (13,1% dei test)

Sono 403 i nuovi casi di positività al Covid 19 rilevati in Puglia su 3.065 test registrati (un numero ridotto come sempre nei fine settimana), con una incidenza del 13,1%. Le vittime sono 26. Dei nuovi positivi 175 sono in provincia di Bari,117 in provincia di Foggia, 62 in provincia di Lecce, 22 in provincia di Brindisi, 14 nella provincia BAT, 18 in provincia di Taranto. 4 casi di residenti fuori regione e 1 di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Tredici delle vittime vivevano in provincia di Bari, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto, 2 in provincia BAT e 1 in provincia di Brindisi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.184.798 test, 51443 sono i pazienti guariti e 55512 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 109.831.

Emilia-Romagna 1.153 casi e 51 morti

Sono 1.153 i nuovi casi di positività al Coronavirus scoperti in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, sulla base di 9.980 tamponi (8.736 molecolari e 1.244 antigenici rapidi), un numero inferiore alla media come abitualmente avviene nel fine settimana. Si contano 51 morti, fra cui una donna di 47 anni morta in provincia di Ravenna. Tornano a crescere i ricoverati. Dei nuovi positivi, 547 sono asintomatici, individuati nelle attività di screening e contact tracing. I casi attivi sono 54.230, il 94,8% dei quali in isolamento domiciliare perché non richiedono cure particolari. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 238 (+4 rispetto a ieri), 2.564 quelli negli altri reparti Covid (+35). Le nuove vittime sono nove a Ravenna, otto a Modena e a Bologna (dove è morto un residente in Campania), sei nel Ferrarese e in provincia di Forlì-Cesena e in quella di Piacenza (uno dei quali residente in Lombardia), quattro nel Parmense, due nel Reggiano e nel Riminese. Dall’inizio dell’epidemia i morti in regione sono 8.797.

Nelle Marche, 676 ricoveri

Tre ricoverati in più per Covid nelle Marche nelle ultime 24 ore: sono passati da 673 a 676. I degenti in Terapia intensiva sono 85 (+2), 161 in Semintensiva (+2) e 431 in reparti non intensivi (-1). Lo rende noto il Servizio Sanità della Regione che dà conto di 8 dimessi nell’ultima giornata. Nei pronto soccorso sette assistiti in meno (33) mentre sono 237 gli ospiti di strutture territoriali (+1). Prosegue il calo del numero di positivi in isolamento domiciliare (9.575, -294) e diminuiscono anche gli isolati per contatto con contagiati (15.354, -171). I guariti sono attualmente 38.223 (+437).

 

Articolo in aggiornamento