McConnell contro deputata QAnon: “Complottisti sono un cancro per partito repubblicano”

Il leader della minoranza repubblicana al Senato negli Usa, Mitch McConnell, definisce i complottisti un cancro per i repubblicani

Mitch McConnell-Meteoweek.com

 

Il leader della minoranza repubblicana al Senato Usa, Mitch McConnell, in un’intervista rilasciata sul sito The Hill, pur senza farne direttamente il nome, ha detto parole che sembrano un netto attacco a Marjorie Taylor Greene, neo deputata e supporter della teoria QAnon. Secondo McConnell, i complottisti “sono un cancro” per il partito dei repubblicani.

McConnell ha anche espresso il suo pubblico supporto a Liz Cheney, tra i leader del partito, attaccata poiché favorevole all’impeachment dell’ex presidente Usa Donald Trump.

Leggi anche:—>Covid, D’Amato: in 24 ore oltre 94mila prenotazioni vaccino over 80

Qualcuno che suggerisce che nessun aereo ha colpito il Pentagono l’11 settembre, che orribili sparatorie nelle scuole sono messe in scena… vive fuori dalla realtà”, ha detto McConnell, citando fake news che la Greene ha condiviso sulle piattaforme social. La donna è anche una supporter della teoria QAnon secondo cui esisterebbe una setta satanica di pedofili nel cuore del sistema statale. Greene ha ribattuto su Twitter che “il vero cancro per il partito sono i repubblicani deboli che sanno solo perdere con grazia”.

Leggi anche:—>Covid, il Tar respinge il ricorso: la Sardegna resta arancione

Nel frattempo la Greene ha condiviso sui social post che contengono minacce come quella di sparare in testa alla presidente della camera Nancy Pelosi. I democratici hanno avanzato la richiesta che i repubblicani la ritirino dalla commissione Bilancio e Istruzione e Lavoro.