Colpisce l’ex moglie alla carotide con un’accetta e la uccide, poi tenta di suicidarsi

Un imprenditore agricolo di 39 anni ha ucciso l’ex moglie colpendola con un’accetta e poi ha provato a togliersi la vita

Lorenzo Cattoni e Deborah Saltori-Meteoweek.com

Dramma a Cortesano (Trento), dove un imprenditore agricolo di 39 anni, Lorenzo Cattoni, avrebbe ucciso l’ex moglie Deborah Saltori, 42 anni con un’accetta, colpendola alla carotide e poi ha tentato il suicidio. Un passante ha lanciato l’allerta avendo visto il corpo dell’uomo a terra. Cattoni è ricoverato in gravi condizioni al nosocomio Santa Chiara di Trento.

Leggi anche:—>Madre accende lavatrice ma non si accorge che il figlio è lì dentro: bimbo trovato morto dopo il lavaggio

L’uomo era già ai domiciliari dai genitori a Nave San Rocco (Trento), ma si poteva assentare per lavoro. La questura di Trento lo aveva ammonito già due volte per violenza domestica, anche nei confronti di un’altra ex compagna.

Leggi anche:—>In gita in montagna, scivola in un burrone: Paolo lancia l’allerta ma viene ritrovato morto

Pochi mesi fa il 39enne era finito in manette perché negli ultimi 4 anni, come verificato dagli inquirenti, aveva maltrattato e vessato la compagna sia psicologicamente sia fisicamente. La donna era madre di 4 minori, 3 avuti da una relazione precedente. Gli investigatori stanno ancora svolgendo tutti i rilievi del caso. Sul posto la Polizia e il pm Carmine Russo.