Disordini in Birmania: polizia reprime proteste, circa 9 morti

Proteste anti colpo di Stato nel Paese, bilancio sale a 9 morti. Forte repressione da parte della polizia 

Birmania-Meteoweek.com

Proseguono in Birmania le proteste anti golpe, proteste che la polizia birmana sta reprimendo. Finora, da quanto si apprende dalla Bbc, sarebbero almeno 9 i morti durante i suddetti scontri. La Bbc ha anche citato fonti mediche a Yangon, Dawei e Mandalay, dove la polizia avrebbe utilizzato proiettili veri e di gomma nonché gas lacrimogeni.

Leggi anche:—>L’agente Giuseppe Matano muore di Covid. La rabbia della moglie:«Contagiato sul lavoro, senza protezioni né tampone»

Intanto l’Onu ha condannato la violenta repressione in Myanmar e ha esortato i militari a smettere di eseguire azioni di forza su coloro che manifestano in modo pacifico. «Condanniamo fermamente l’escalation di violenza contro le proteste in Myanmar e chiediamo ai militari di interrompere immediatamente l’uso della forza contro manifestanti pacifici», ha detto Ravina Shamdasani, portavoce  Consiglio per i diritti umani dell’Onu.