Gabriella Maxia ritrovata in carcere in Svizzera: cosa è successo dopo la scomparsa

Svolta nelle indagini per la scomparsa di Gabriella Maxia. La donna, che si era allontanata due settimane fa dalla sua abitazione in Sardegna, è stata ritrovata in carcere in Svizzera. La polizia cantonese l’ha arrestata per furto.

gabriella maxia
Gabriella Maxia, 48 anni, scomparsa a fine febbraio in Sardegna – meteoweek.com

Il mistero relativo alla scomparsa di Gabriella Maxia si infittisce. La donna, che si è allontanata sabato 27 febbraio dal sud della Sardegna, è stata ritrovata in un carcere in Svizzera. Le forze dell’ordine locali la hanno arrestata per furto. Le ragioni per cui la quarantottenne si trovasse oltre i confini sono tuttavia ancora sconosciute. Il marito per settimane era apparso in televisione per chiederle di tornare a casa. I suoi appelli non avevano però dato alcun esito. Adesso le forze dell’ordine italiane dovranno continuare ad indagare sulla questione in sinergia con quelle elvetiche.

La scomparsa di Gabriella Maxia

Gabriella Maxia ha lasciato la sua abitazione a Decimoputzu sabato 27 febbraio. La donna non ha fatto più ritorno a casa né ha dato alcuna spiegazione all’allontanamento. Il marito Luigi Cadelano aveva dunque sporto denuncia. Successivamente era apparso anche nella trasmissione “Chi l’ha visto?” per fare un appello. “Il 27 febbraio mi sono svegliato alle 7.30: Gabriella non era in casa, ho provato a chiamarla ma il suo telefonino era spento. Non ha lasciato messaggi, aveva con sé il portafoglio con i documenti e la carta bancomat. Inizialmente non mi sono preoccupato, in quanto già in passato si era allontanata da casa per andare dalla madre, a San Basilio”, ha detto. Anche i genitori della quarantottenne, tuttavia, non avevano notizie.

Fin dalle prime indagini è apparso palese che si trattasse di un allontanamento volontario. I Carabinieri di Iglesias, infatti, a pochi giorni dalla scomparsa avevano scoperto, tramite il tracciamento della sua carta di credito, che Gabriella Maxia, nel giorno della sparizione, aveva effettuato una transazione a Milano. La mattina stessa infatti era salita a bordo di un aereo presso l’aeroporto di Cagliari-Elmas in direzione del capoluogo lombardo. Il giorno successivo, invece, si trovava già a Zurigo.

Leggi anche -> Ndrangheta, catturato il pericoloso boss Giuseppe Romeo

L’arresto

Proprio in Svizzera Gabriella Maxia è stata arrestata. La donna si trova adesso in carcere con l’accusa di furto. I contorni della vicenda non sono stati ancora delineati, ma probabilmente la quarantottenne potrebbe avere rubato poiché rimasta senza soldi. Agli inquirenti spetta adesso il compito di comprendere cosa sia accaduto in queste due settimane trascorse dal giorno dell’allontanamento e quando la quarantottenne potrà essere riportata in Italia dalla famiglia. La buona notizia, ad ogni modo, è che è stata ritrovata.

Leggi anche -> Leo non ce l’ha fatta: “Adesso è il nostro angelo”

È stata bloccata a Basilea, in Svizzera. Mi hanno avvisato i carabinieri di Decimomannu“. Ad annunciarlo è stato il marito, Luigi Cadelano, ai microfoni di Castedduonline.Mi hanno avvertito del suo ritrovamento, si trova in stato di fermo dalla polizia elvetica. Mi hanno detto che sta bene, ho già chiamato il nostro avvocato e mi ha detto che si organizzerà per partire e arrivare sin lì. Ora devo preparare tutta una serie di documenti. Ho sentito anche la polizia militare elvetica, ho detto che mia moglie prende psicofarmaci ma mi hanno detto di non preoccuparmi perchè lì hanno i migliori medici“.