Postava video hard della figlia 15enne per denaro, mamma a processo

Postava video hard della figlia 15enne per denaro, mamma a processo. Lo faceva in cambio di soldi e buoni acquisto

Sentenza-Meteoweek.com

Una madre andrà a processo a Torino per aver postato in rete video hard della figlia che all’epoca dei fatti aveva 15 anni e del suo fidanzato 17enne, in cambio di soldi e buoni acquisto per un’impresa di commercio elettronico. La donna è sotto accusa per prostituzione e pornografia minorile.

Leggi anche:—>Parroci tedeschi sfidano Vaticano e Papa: il 10 maggio saranno benedette coppie gay

Secondo l’inchiesta che risale al 2019, i due minorenni erano a conoscenza dei video hard. Poi la donna avrebbe convinto sua figlia a iscriversi su siti dedicati e a postare foto e video in cambio di denaro. In altre occasioni la madre avrebbe diffuso in diretta le scene. Per questi video utenti avrebbero pagato oltre mille euro di buoni acquisti Amazon. La prima udienza si terrà  l’8 novembre 2022.