Gli scappa il cane e lo insegue, travolto dal treno davanti alla fidanzata

L’uomo aveva cercato di recuperare l’animale che era finito sui binari. Morto anche il cane, la fidanzata ha assistito inerme.

Un uomo di 33 anni è morto dopo essere stato travolto da un treno mentre stava portando a passeggio il proprio cane nei pressi della linea ferroviaria a Marghera (Venezia). L’incidente si è verificato la scorsa notte. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo stava passeggiando assieme alla fidanzata e avrebbe attraversato i binari per recuperare l’animale, sfuggito al suo controllo. Anche il cane è stato ucciso dal convoglio.

L’incidente è avvenuto alle ore 0.37, mentre la coppia, di nazionalità spagnola, passeggiava assieme a tre cani lungo la massicciata ferroviaria nei pressi della stazione di Porto Marghera. Sull’uomo è piombato il treno Regionale diretto a Verona, che portava 60 viaggiatori a bordo, che non ha potuto evitare l’impatto e ha fermato la propria corsa alla stazione. Le urla della ragazza sono state sentite da alcune persone che stavano attendendo l’autobus per Venezia in una vicina fermata in via della Libertà, strada che costeggia la ferrovia.

LEGGI ANCHE: Negato l’ingresso in piscina a un bambino autistico perché senza cuffia

Con l’aiuto del conducente di un bus hanno soccorso la donna, che era in stato di choc, e chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti Polizia ferroviaria, Vigili del fuoco e operatori del Suem. Le operazioni di recupero della vittima, assieme alla carcassa dell’animale, sono terminate alle ore 2.35 e la circolazione ferroviaria è ripresa alle 3.10.