Fontana: “Centrodestra unito anche senza Meloni”

Matteo Salvini, il leader della Lega, ha espresso ieri in piazza a Roma la volontà di promuovere un progetto federativo del centrodestra. In programma sembrerebbe esserci un incontro con Silvio Berlusconi. Un “no” secco, tuttavia, è arrivato da parte di Giorgia Meloni. Sul tema è intervenuto anche Attilio Fontana, governatore della Lombardia, il quale da parte sua ritiene che il piano possa essere portato avanti anche senza la deputata.

fontana
Attilio Fontana, presidente delle Regione Lombardia – meteoweek.com

La Lega è scesa in piazza a Roma ieri. Matteo Salvini, nel corso del suo intervento, ha chiesto alla politica di mettere da parte divisioni e gelosie al fine di promuovere il bene dell’Italia. Il leader del Carroccio intende portare avanti un progetto federativo del centrodestra e sembrerebbe avere in agenda un incontro con Silvio Berlusconi, ma intanto sono già arrivati i primi “no”. Giorgia Meloni, deputata di Fratelli d’Italia, ha infatti manifestato il proprio dissenso. Un diniego che, tuttavia, non preoccupa i promotori. Ad esprimersi in tal senso è stato il governatore Attilio Fontana.

LEGGI ANCHE -> Mattarella nella Giornata mondiale del rifugiato: “Italia non si è mai sottratta al salvataggio dei migranti”

Il centrodestra può essere unito sia che la Meloni faccia parte della federazione, sia che non ne faccia parte“. L’importante “è che tutti si presentino agli elettori con valori e idee comuni e che le portino avanti in modo coeso. Il resto non conta“. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia in un’intervista a ‘La Stampa’. Secondo il parere di Attilio Fontana, la manifestazione di ieri della Lega a Roma “è la dimostrazione che c’è gente che crede in noi, che c’è gente che ha voglia di percorrere insieme la strada che abbiamo tracciato e che vuole farlo concretamente. È una piazza che vuole tornare a vivereha concluso.