Pedina la ex in auto minacciandola con un coltello: salvata grazie a un’amica al telefono con lei

Un 30enne marocchino ha inseguito la ex in auto minacciandola con un coltello ma i carabinieri lo hanno arrestato

Carabinieri-Meteoweek.com

Un uomo marocchino di 30 anni ha inseguito con l’auto la sua ex minacciandola con un coltello. È accaduto a Quarto d’Altino (Venezia). L’uomo, pregiudicato, risiedeva a Camposampiero (Padova). Ora dovrà rispondere per porto abusivo armi e atti persecutori. La donna si è salvata grazie a un’amica della donna che ha consentito ai carabinieri della stazione di fermare l’auto guidata dall’aggressore.

La donna stava guidando la propria auto ed era al telefono con la vittima dell’inseguimento. Come ha visto una pattuglia dei carabinieri, l’ha fermata chiedendo aiuto.

Leggi anche:—>Ambulanza assalita con mazze e una pistola: denunciato 35enne

I carabinieri hanno fermato i due veicoli su cui erano i due ex fidanzati. Dalla prima auto sono scese 4 donne e un uomo mentre dal secondo due uomini, incluso il marocchino. Il 30enne aveva molestato la ex, 25enne, in un locale del post, minacciandola con un coltello mentre la inseguiva, dopo aver tentato di non farla salire in auto per scappare.

La 25enne lo aveva già denunciato il 17 giugno scorso. L’uomo non voleva rassegnarsi alla fine del loro rapporto. La donna aveva anche presentato un referto medico per lesioni subite dall’ex il giorno prima.