Strage Mottarone, salgono a 12 gli indagati per la tragedia della funivia

La procura di Verbania indaga anche Anton Seeber, presidente  Cda Leitner, il consigliere delegato Martin Leitner e i rappresentanti di altre tre imprese

Incidente funivia Mottarone-Meteoweek.com

Sono saliti a 12 gli indagati per la strage della funivia Mottarone avvenuta lo scorso 23 maggio in cui sono morte 14 persone. La procura di Verbania ha inserito tra gli indagati anche i rappresentanti della Leitner di Vipiteno, azienda leader mondiale degli impianti funiviari che si occupava della manutenzione della funivia.

Indagati anche i rappresentati di altre tre aziende dedite alla manutenzione nonché la stessa Leitner e le Ferrovie del Mottarone, che si occupano di gestire l’impianto.

Tra i nuovi indagati Anton Seeber, presidente Cda Leitner e Martin Leitner, consigliere delegato azienda. L’impresa di Vipiteno si occupò dei lavori di ammodernamento della funivia fino alla riapertura occorsa nell’agosto 2016 ed ha un contratto per mantenere la funivia pari a 130 mila euro l’anno.

In questo contesto Rino Fanetti, dipendente Leitner ora sotto inchiesta, realizzò la «testa fusa» della fune traente, ossia quel punto critico dell’impianto la cui rottura potrebbe aver contribuito, tra le altre cause, a provocare il disastro.

Questa operazione si è tenuta  il 22 novembre 2016 nonostante la legge prevedesse la sua realizzazione a fine 2021, 6 mesi dopo la tragedia del 23 maggio. Indagati anche i rappresentanti di Rvs, Sateco e Scf Monterosa, aziende che hanno eseguito interventi e controlli sull’impianto prima della terribile strage del 23 maggio.

Leggi anche:—>Mercato dell’auto in ripartenza: dati positivi, ma al di sotto dei livelli pre-Covid

Dopo il crollo della cabina numero 3, il pm Olimpia Bossi e il sostituto Laura Carrera avevano messo sotto indagine Luigi Nerini, titolare Ferrovie del Mottarone, Gabriele Tadini, caposervizio impianto (l’unico che è ancora ai domiciliari) ed Enrico Perocchio, direttore servizio impianto e dipendente  Leitner.

Inviata una notifica ai 12 indagati e alle due imprese da parte dei pm contenente la richiesta di incidente probatorio su rottami  cabina e sulla funivia. Richiesta già mandata ai primi tre indagati. Le operazioni avranno inizio l’8 luglio.