Vasco Rossi: “La sentenza per Davide è profondamente ingiusta”

Il commento di Vasco Rossi, dopo aver appreso della condanna del figli Davide, ad un 1 anno e 10 mesi con la revoca della patente, per un incidente avvenuto nel settembre 2016 in zona Balduina a Roma.

Davide Rossi – MeteoWeek

Il rocker Vasco Rossi, una volta appresa la notizia della condanna a 1 anno e 10 mesi per suo figlio, Davide Rossi, ha dichiarato: “Sono amareggiato per la sentenza che mi sembra profondamente ingiusta perché sono state accolte solo le tesi dell’accusa. Sono convinto che Davide ha detto la verità e ho fiducia nella magistratura che, spero, ristabilirà in appello “la Verità”.

Il figlio di Vasco Rossi: “Sono indignato”

“Sono indignato, è morta la giustizia. C’era anche un cid firmato a testimoniare tutto, hanno preso i soldi dell’assicurazione, è veramente assurdo, non me lo spiego”. Sono le parole di Davide Rossi, che ha commentato la sentenza che lo ha condannato a 1 anno e 10 mesi, con la revoca della patente, per un incidente avvenuto nel settembre 2016 in zona Balduina a Roma.

“Purtroppo penso che questo sia avvenuto anche perché mio padre è una persona in vista. Faremo appello e speriamo che la giustizia alla fine trionferà” aggiunge. “Abbiamo tutte le carte per dimostrare la nostra estraneità, ricorreremo in appello” afferma l’avvocato Fabrizio Consiglio, difensore dell’altro imputato, Simone Spadano.