Tim, convocato il Cda: offerta d’acquisto dal fondo statunitense

Tim ha convocato il Consiglio di amministrazione straordinario, si vaglia una possibile offerta d’acquisto da fondo Usa.

Tim ha convocato un consiglio di amministrazione straordinario. Sul tavolo si starebbe valutando la manifestazione di interesse avanzata dal fondo statunitense Kkr per l’acquisto dell’intero gruppo. Fonti della società confermano la convocazione del Cda, senza fornire indicazioni sui contenuti della riunione.

Tim, offerta sull’intero capitale del gruppo da Kkr: la reazione degli azionisti

Il fondo Usa è già azionista di FiberCop, la società in cui Tim ha spostato l’ultimo miglio della rete telefonica. Da quanto si apprende, sarebbe disponibile a lanciare un’offerta pubblica sull’intero capitale del gruppo, le cui azioni sono ai minimi storici. Attraverso i suoi canali diplomatici, Kkr avrebbe sondato nei giorni scorsi il governo, dal quale tuttavia non sarebbero arrivate indicazioni, essendo Tim una società quotata.

Leggi anche -> Giovane a piedi in tangenziale di notte: viene travolto e ucciso

Dal Mise la linea è quella del silenzio: “Non commentiamo, massimo riserbo su tutta la vicenda“, spiegano fonti del ministero. La proposta arriva mentre imperversa la bufera sul gruppo telefonico, con il primo azionista, la media company francese Vivendi, che si è messo in movimento per cambiare l’assetto di vertice.

Leggi anche -> Gialli e misteri italiani, l’assassinio di Yara Gambirasio: una tragica vicenda dai molti lati oscuri

“Vivendi ribadisce la propria disponibilità e volontà a collaborare con le autorità e le istituzioni pubbliche italiane per il successo a lungo termine di Tim”, fa sapere un portavoce del gruppo francese, sottolineando che “Vivendi è un investitore di lungo termine in Telecom Italia e lo è stato fin dall’inizio”. Quanto alla possibile offerta, “Vivendi nega fermamente di aver avuto discussioni con qualsiasi fondo, e più specificamente, con Cvc” per una eventuale proposta pubblica di acquisto su Tim, in risposta alla proposta di Kkr.