Tifosi del Genoa assaliti a Napoli dopo il match: un 27enne in manette

Ieri pomeriggio, 15 maggio, la polizia è dovuta intervenire alla fine della gara tra Napoli e Genoa, disputata allo stadio Maradona a Fuorigrotta

La polizia del Commissariato San Paolo di Napoli è dovuta intervenire ieri pomeriggio, al termine del match tra Genoa e Napoli, allo stadio Maradona di Fuorigrotta. Gli agenti, che si stavano occupando di ordine e sicurezza pubblica in zona stadio, hanno visto alcune persone che, munite di cinture, colpivano con calci e pugni un minivan su cui erano a bordo tifosi del Genoa.

Polizia arresto-Meteoweek.com

A quel punto i poliziotti sono intervenuti e hanno bloccato uno degli aggressori. Poi, tenendo conto delle descrizioni degli individui fornite dalle vittime e ai filmati delle videocamere di sicurezza dello stadio Maradona, hanno provato che l’uomo, un po’ di tempo prima, con altre persone, aveva circondato il mini van su cui erano a bordo 9 tifosi del Genoa.

Dopo aver dato contro il furgone calci e pugni, era riuscito ad aprire la portiera e poi, tirando fuori le chiavi dal quadro di accensione del mezzo, ha derubato gli occupanti di tre maglie del Genoa.

I poliziotti hanno arrestato un giovane di 27 anni di Pompei pregiudicato, per rapina e possesso materiale atto ad offendere quando si tengono manifestazioni sportive. Nei confronti dell’uomo, hanno avviato anche un’azione per emettere il Daspo.

Precedentemente, gli agenti avevano sanzionato un ragazzo di 22 anni per detenzione di stupefacenti e violazione norme d’uso dell’impianto sportivo. Poi, polizia, carabinieri e Finanza hanno sanzionato anche 18 posteggiatori abusivi che praticavano la loro attività abusivamente nei pressi dello stadio, e hanno rimosso 93 automobili che si trovavano in divieto di sosta oltre a sequestrare merce.