Zuccheri, con questi segnali il nostro corpo ci avverte che stiamo esagerando

Il consumo eccessivo di zuccheri si collega a diversi effetti collaterali per il nostro organismo, che è in grado di avvertirci quando stiamo esagerando.

Il nostro corpo è una macchina estremamente efficiente, verso la quale dobbiamo prestare la giusta attenzione. Seguire una dieta adeguata, che sia varia ed equilibrata, è uno dei passi più importanti per mantenere l’organismo in salute.

Zuccheri (Pexels) 14.01.2023 meteoweek.com
Zuccheri, attenzione ai segnali del corpo (Pexels)

Gli zuccheri sono una fonte di energia fondamentale per il corpo, alla base sia delle attività fisiche che di quelle cerebrali. Ma un consumo eccessivo può diventare causa di diversi effetti collaterali. Oltre alla comparsa di carie, può provocare lo sviluppo di patologie come il diabete e l’obesità. L’organismo è in grado di avvertirci, per farci capire che stiamo esagerando, attraverso alcuni segnali.

Come capire se stiamo mangiando troppi zuccheri

Ascoltare il nostro corpo e non prendere sotto gamba i suoi segnali ci può aiutare a prevenire diverse situazioni critiche. Cosa succede all’organismo quando mangiamo troppi zuccheri? I sintomi più comuni sono cinque e il primo riguarda la pressione sanguigna. Un consumo prolungato di cibi ricchi di zuccheri ha, tra le varie conseguenze, l’aumento della pressione e di conseguenza del rischio di ipertensione.

Oltre alla pressione, anche il peso è destinato ad aumentare. Soprattutto per le persone che hanno uno stile di vita particolarmente sedentario. Quando mangiamo troppo zucchero, quest’ultimo va a depositarsi in specifiche aree del corpo (tra cui lo stomaco) diventando grasso. Ciò aumenta il pericolo di sviluppare gravi patologie.

La stanchezza è un altro segnale che indica un eccessivo consumo di zucchero. In questo caso, il sintomo potrebbe essere sottovalutato, oppure si potrebbe pensare che sia dovuto ad altro. La verità è che i cibi ricchi di zuccheri sono poveri per quanto riguarda gli altri nutrienti e, per questo motivo, il corpo potrebbe perdere i suoi livelli di energia.

Nonostante il glucosio svolga un’azione decisiva nella produzione di energia nell’organismo, è importante che i livelli di zucchero si mantengano equilibrati, altrimenti il corpo sarà sottoposto a continue impennate e crolli di glucosio che ci porteranno a sentirci sempre più spossati.

I cibi ricchi di zuccheri possono provocare anche la comparsa di acne, dovuta ad una produzione di androgeni eccessiva. Lo zucchero, inoltre, ha proprietà infiammatorie e potrebbe danneggiare la pelle a lungo termine, diventando responsabile del suo invecchiamento precoce.

Zuccheri (Pexels) 14.01.2023 meteoweek.com (1)
(Pexels)

Infine, lo zucchero può andare ad intaccare anche il nostro umore. La spiegazione è la seguente: con il consumo di cibi e bevande zuccherati, il glucosio presente nel sangue non fa altro che aumentare andando ad inviare un segnale al pancreas.

Quest’ultimo, a sua volta, stimola la produzione di insulina che finisce con l’abbassare la glicemia. Le impennate ed i crolli di glucosio (di cui abbiamo già parlato) colpiscono anche l’umore, provocandone sbalzi. Di conseguenza, ci si sentirà più tristi.