Berlusconi: “Vinceremo le amministrative” e racconta l’immancabile barzelletta [VIDEO]

Il Cavaliere è sicuro: Il Centrodestra vincerà nuovamente in Lombardia e conquisterà anche il Lazio. Poi elogia il Governo e tranquillizza nei suoi rapporti con Giorgia Meloni. 

E’ ancora una volta Berlusconi show a Milano durante la presentazione dei candidati di Forza Italia che concorreranno per le elezioni regionali in Lombardia il 12 e 13 febbraio. Il Cavaliere si lascia andare a parole di elogio per la coalizione del Centrodestra per la gestione della Regione in questi anni, per il lavoro del Governo, le sfide elettorali e infine alla solita, praticamente immancabile, barzelletta.

In Lombardia confermeremo ancora una volta, come è sempre accaduto dal 1995 a oggi, quel modello di buon governo del Centrodestra che è stato molto positivo e ha mantenuto la Lombardia al livello che si merita come più importante Regione italiana e una delle più avanzate in Europa” dice l’ex-presidente del Consiglio in conferenza stampa.

Poi parla dell’altra scommessa elettorale, quella nel Lazio, dove secondo Berlusconi “siamo vicini a una svolta rispetto all’immobilismo e alla incapacità alle quali in tanti anni la sinistra ha condannato questa bella, storica, importante Regione. La sintonia fra il governo nazionale e quello delle maggiori regioni italiane ci consentirà di governare queste regioni con cinque anni di lavoro serio e costruttivo per una nuova stagione di crescita. Al tempo stesso – prosegue l’ex premier – per quanto riguarda Roma, mi auguro che una diversa gestione della Regione possa essere di stimolo anche per l’amministrazione della Capitale, che finora è stata incapace di scuotersi dalla paralisi degli anni a guida grillina. Ciò è indispensabile, in vista dei grandi appuntamenti internazionali, come il Giubileo del 2025 e la grande opportunità di Expo 2030″. 

Berlusconi tranquillizza poi coloro che vedono divisioni nell’esecutivo, affermando che nella maggioranza di Centrodestra “c’è un rapporto assolutamente leale, che ci consente di governare insieme a Roma e nelle regioni. Ma noi siamo portatori di idee e principi che nessuna altra forza politica ha saputo incarnare con coerenza. Noi sosteniamo e sosterremo lealmente il Governo Meloni e le decisioni che assumeremo collegialmente. Ma questo non significa rinunciare alla nostra identità ma significa dover tenere fede a un patto di lealtà con gli elettori. Forza Italia è il partito cardine di questa maggioranza e nessuno può mettere in dubbio la nostra lealtà nei confronti del governo – aggiunge -. Nella maggioranza non deve esserci alcuna tensione o alcuna divergenza, la lealtà reciproca è garanzia della stabilità oggi e per i prossimi cinque anni del nostro governo”. 

E infine sul rapporto con Giorgia Melonil’ho invitata a venire da me qui ad Arcore per un pranzo o una cena e mi ha detto che verrà sicuramente“. E’ ancora possibile avanzare la proposta di un partito unico per il Centrodestra, come auspicato dal Cavaliere ma respinto dalla presidente di Fratelli d’Italia? “Il governo – sostiene Berlusconi – è fatto di forze politiche diverse, che un giorno potranno, mi auguro, realizzare una casa comune, ancora una volta guardando al modello della democrazia americana“.