Categorie
Serie A Sport

Verona, Juric entusiasta: “Abbiamo meritato, in tutti i sensi”

L’allenatore dell’Hellas Verona Ivan Juric ha parlato al termine della vittoria per 3-1 contro il Napoli. 

Ivan Juric, allenatore del Verona. Getty Images
Ivan Juric, allenatore del Verona. Getty Images

Un super Verona batte il Napoli per 3-1. Allo stadio Bentegodi, la squadra gialloblù domina gli azzurri meritando ampiamente la vittoria. Ai microfoni di Sky Sport, l’allenatore Ivan Juric si è detto entusiasta per la prestazione dei suoi: “Non ho visto un Napoli brutto, ma penso vada dato grande merito ai miei ragazzi, che hanno fatto un’ottima prestazione quest’oggi”. 

Leggi anche: Verona-Napoli 3-1: cronaca, tabellino, classifica, highlights
Leggi anche: Napoli, Gattuso dopo il k.o. di Verona: “Surclassati fisicamente, ci manca il veleno”

Il tecnico gialloblù ha poi proseguito: “Non era semplice ribaltarla dopo un avvio così. Abbiamo pagato quell’errore, ma poi l’abbiamo meritata in tutti i sensi. Stiamo recuperando giocatori, proviamo le cose e miglioriamo a tutti i livelli. In altre occasioni uscivamo a momenti, oggi ci sono stati 75 minuti ad altissimo livello. Nell’ultimo mese e mezzo siamo riusciti ad allenarci bene, penso sia quello”. 

Verona, Juric e l’obiettivo Europa

Juric ha poi parlato della possibile qualificazione in Europa League: “Dobbiamo pensare di partita in partita, trenta punti sono tanti. Dobbiamo fare più punti possibili e poi si vede”. 

Categorie
Serie A Sport

Napoli, Gattuso dopo il k.o. di Verona: “Surclassati fisicamente, ci manca il veleno”

L’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso ha parlato al termine della partita contro l’Hellas Verona persa 3-1. 

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli. Getty Images
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli. Getty Images

Il Napoli esce con le ossa rotte dal Bentegodi contro il Verona. La squadra gialloblù vince 3-1, contro una squadra azzurra che non è parsa mai in partita. A commentare la prestazione dei partenopei, ai microfoni di Sky Sport, l’allenatore Gennaro Gattuso“Ci manca il veleno. Stiamo parlando di una parola forte. Non puoi andare al supermercato e comprare dieci euro di veleno”. 

Leggi anche: Verona-Napoli 3-1: cronaca, tabellino, classifica, highlights
Leggi anche: Napoli, Gattuso riabbraccia Osimhen: il nigeriano si è allenato con la squadra

Il tecnico del Napoli ha poi parlato della prestazione della sua squadra: “Nel primo tempo abbiamo provato ad andare in verticale, il piano gara era questo ed è stato fatto anche bene. Nel secondo tempo non ci siamo mai andati e ci siamo fatti fare male da soli, con palle perse. Se vai a giocare con loro sul contatto fisico è il loro pane, non il nostro. Fisicamente ci hanno surclassati”. 

Napoli, Gattuso non cerca alibi

Gattuso ha parlato anche del possibile contraccolpo della sconfitta in Supercoppa contro la Juventus“Sarebbe troppo facile cercare degli alibi, nonostante abbiamo giocato qualche partita in più. Alle prime difficoltà la squadra non riesce a dare lettura al pericolo, e la responsabilità è anche mia”. 

Categorie
Serie A Sport

Verona-Napoli 3-1: cronaca, tabellino, classifica, highlights

Allo stadio Bentegodi il Verona Ivan Juric batte 3-1 il Napoli di Gennaro Gattuso. 

Verona-Napoli. Getty Images
Verona-Napoli. Getty Images

Il Verona si regala un’ultima giornata del girone di andata con una vittoria da grande squadra contro un’altra grande squadra. La squadra di Juric batte il Napoli per 3-1 con una prestazione autorevole. Gli azzurri passano in vantaggio dopo soli 8 secondi con Lozano, ma poi è quasi un esclusivo monologo veronese.

Leggi anche: Napoli, Gattuso riabbraccia Osimhen: il nigeriano si è allenato con la squadra
Leggi anche: Verona, Juric in conferenza: “Giocato un girone di andata eccezionale”

Al 34’ pareggia Dimarco, poi nella ripresa il Verona cala il tris. Prima con Barak dopo un assist fantastico di Zaccagni, poi con lo stesso Zaccagni che di testa chiude la partita. 

Cronaca

Gli azzurri passano subito in vantaggio a meno di un minuto dall’inizio del match. Ci mettono poco meno di 10 secondi gli azzurri a bucare la difesa del Verona. Sventagliata di Demme per Lozano, buco di Dimarco con il messicano che ne approfitta e batte Silvestri.

Al 26′ il Napoli va vicino al raddoppio. Rimessa laterale in area dalla destra, sponda di Petagna, sul pallone ci arriva Demme che calcia fortissimo: Silvestri è straordinario a respingere.

Al 34′ arriva il pareggio del Verona. I gialloblù partono a campo aperto. Il pallone arriva sulla destra a Faraoni che accarezza il cross per Dimarco che, liberissimo al centro dell’area di rigore, batte Meret.

Il risultato lo ribalta Antonin Barak al 61′. Palla fantastica di esterno di Zaccagni a tagliare tutta la difesa del Napoli. Ne approfitta Barak che stoppa e dal limite dell’area piccola batte Meret.

Al 79′ arriva anche il tris del VeronaMertens perde palla a centrocampo. Zaccagni parte in contropiede e serve Di Carmine in area. L’attaccante calcia ma trova la risposta di Meret. Sulla respinta si avventa Lazovic che crossa per Zaccagni che insacca di testa.

Tabellino

Marcatori: 1′ Lozano (N), 34′ Dimarco (V), 61′ Barak (V), 79′ Zaccagni (V)

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Günter (75′ Lovato), Dimarco (55′ Magnani); Faraoni, Tameze, Ilić, Lazović; Barák, Zaccagni (82′ Bessa); Kalinić (55′ Di Carmine). A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Salcedo, Di Carmine, Udogie, Çetin, Ceccherini, Magnani, Bessa, Danzi, Colley All.: Ivan Jurić

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Bakayoko (82′ Lobotka), Demme (64′ Politano); Lozano, Zielinski (82′ Elmas), Insigne; Petagna (64′ Osimhen). A disposizione: Contini, Ospina, Mario Rui, Elmas, Osimhen, Mertens, Llorente, Politano, Ghoulam, Rrahmani, Manolas, Lobotka All.: Gennaro Gattuso

Ammoniti: Demme (N), Di Lorenzo (N), Magnani (V), Koulibaly (N), Zaccagni (V)

Arbitro: Fabbri

Classifica

La classifica di Serie A

Di seguito la classifica di Serie A aggiornata

Milan 43
Inter 41
Roma 37
Juventus 36
Atalanta 36
Napoli 34
Lazio 31
Sassuolo 30
Verona 30
Sampdoria 23
Benevento 22
Fiorentina 21
Bologna 20
Udinese 18
Spezia 18
Genoa 18
Torino 14
Cagliari 14
Parma 13
Crotone 12

Formazioni ufficiali

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Günter, Dimarco; Faraoni, Tameze, Ilić, Lazović; Barák, Zaccagni; Kalinić. A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Salcedo, Di Carmine, Udogie, Çetin, Ceccherini, Magnani, Bessa, Danzi, Colley All.: Ivan Jurić

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Bakayoko, Demme; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna. A disposizione: Contini, Ospina, Mario Rui, Elmas, Osimhen, Mertens, Llorente, Politano, Ghoulam, Rrahmani, Manolas, Lobotka All.: Gennaro Gattuso

Precedenti e curiosità

Verona e Napoli si sono affrontate al Bentegodi, tra Serie A, Serie B e Coppa Italia, 41 volte. Il bilancio è favorevole agli azzurri con 16 vittorie, 12 pareggi e 13 sconfitte. Nel mese di gennaio, le due squadre si sono affrontate tre volte in terra veneta con un bilancio equilibrato: una vittoria per i partenopei (0-3 nel 2014), un pareggio (1-1 nel 1972) e una vittoria dei veneti (2-1 nel 2001). Nelle ultime 6 sfide nel massimo campionato, dal 2015/16, il Verona ha sempre perso contro il Napoli, segnando anche una sola rete. Il miglior marcatore della partita è Giuseppe Savoldi, autore di 7 reti.

Categorie
Serie A Sport

Verona-Napoli | Diretta streaming | Match live | Dove vedere la partita

Allo stadio Bentegodi, alle 15.00, scendono in campo Verona e Napoli. Ecco dove vedere la partita in diretta e in streaming. 

Verona-Napoli. Getty Images
Verona-Napoli. Getty Images

Nell’ultima giornata del girone di andata di Serie A, si affrontano allo stadio Bentegodi l’Hellas Verona e il Napoli. La squadra di Juric vuole rialzarsi dopo il k.o. per 1-0 subito in trasferta contro il Bologna nell’ultima turno e chiudere una prima tornata di campionato più che positiva.

Leggi anche: Napoli, Gattuso riabbraccia Osimhen: il nigeriano si è allenato con la squadra
Leggi anche: Verona, Juric in conferenza: “Giocato un girone di andata eccezionale”

Anche il Napoli vuole dimenticare l’amara serata infrasettimanale contro la Juventus in Supercoppa e dar seguito al larghissimo successo per 6-0 alla Fiorentina della scorsa domenica. Gennaro Gattuso ritrova Victor Osimhen, tornato tra i convocati dopo oltre due mesi di assenza per infortunio prima e per Covid-19 poi.

Verona-Napoli, dove vedere la partita: diretta streaming

Il match del Bentegodi tra Verona Napoli e sarà trasmesso su Sky Sport Serie A (canale 202 del satellite e 473 del digitale terrestre) e Sky Sport 251. Sarà possibile vedere la sfida in streaming sul servizio SkyGo riservato agli abbonati della piattaforma satellitare. La partita sarà visibile anche su Now Tv acquistando il pacchetto dedicato. Su MeteoWeek sarà inoltre disponibile la diretta testuale del match.

Precedenti e curiosità

Verona e Napoli si sono affrontate al Bentegodi, tra Serie A, Serie B e Coppa Italia, 41 volte. Il bilancio è favorevole agli azzurri con 16 vittorie, 12 pareggi e 13 sconfitte. Nel mese di gennaio, le due squadre si sono affrontate tre volte in terra veneta con un bilancio equilibrato: una vittoria per i partenopei (0-3 nel 2014), un pareggio (1-1 nel 1972) e una vittoria dei veneti (2-1 nel 2001). Nelle ultime 6 sfide nel massimo campionato, dal 2015/16, il Verona ha sempre perso contro il Napoli, segnando anche una sola rete. Il miglior marcatore della partita è Giuseppe Savoldi, autore di 7 reti.

Categorie
Serie A Sport

Napoli, Gattuso riabbraccia Osimhen: il nigeriano si è allenato con la squadra

Il Napoli riabbraccia Victor Osimhen. Il nigeriano ha svolto l’intera seduta di allenamento con la squadra. 

L'esultanza di Osimhen e Gattuso. Getty Images
L’esultanza di Osimhen e Gattuso. Getty Images

L’incubo è finito per Victor Osimhen. Il nigeriano, dopo l’infortunio alla spalla e la positività al Covid-19, è finalmente guarito dai problemi degli ultimi mesi e oggi è tornato ad allenarsi con la squadra svolgendo l’intera seduta a Castel Volturno. Una notizia che Gennaro Gattuso e tutti i tifosi azzurri aspettavano da tempo. Il primo assaggio di campo, l’attaccante potrebbe averlo giovedì prossimo in Coppa Italia contro lo Spezia.

Leggi anche: Napoli, Di Lorenzo: “Dispiace per la Supercoppa. Scudetto? Ce la giochiamo”
Leggi  anche: Calciomercato Napoli, accordo con l’Udinese per Llorente: si chiude lunedì

A confermare il rientro di Osimhen, è stato proprio il Napoli attraverso un comunicato ufficiale: Víctor Osimhen ha completato l’iter di visite post Covid-19 presso la clinica Pineta Grande con il Dott. Elpidio Pezzella, con il supporto di Luca Trotta della Casa di Cura San Russore di Pisa e il controllo neurologico con il Prof. Vittorio Ceraso. Il calciatore ha svolto l’intera seduta di allenamento con la squadra”. 

Napoli, il rientro di Osimhen libera Llorente

Il recupero a pieno regime di Victor Osimhen è una notizia importante per il Napoli anche sul fronte calciomercato. Il rientro del nigeriano libera di fatto Fernando Llorente, fino a questo momento bloccato in azzurro proprio per l’assenza numerica di prime punte in rosa. Per lo spagnolo, adesso, si profila l’ipotesi Udinese con i due club che stanno trattando per chiudere la trattativa entro lunedì.

Categorie
Calcio Internazionale Sport

Milik dimentica il Napoli: “Marsiglia grande club, stadio fantastico”

Arkadiusz Milik ha svolto la prima intervista da calciatore del Marsiglia. Il polacco glissa sul Napoli e pensa solo alla sua nuova squadra. 

Arkadiusz Milik, attaccante del Marsiglia. Twitter ufficiale Milik
Arkadiusz Milik, attaccante del Marsiglia. Twitter ufficiale Milik

Prime parole da calciatore del Marsiglia per Arkadiusz Milik che, ai microfoni dei canali ufficiali del club, ha raccontato le sue prime emozioni nella nuova squadra glissando anche le domande sul NapoliSono molto contento di essere qui, ho ricevuto tanti messaggi da parte di tanti amici. Sono felice, questo è un momento speciale per me, non vedo l’ora di giocare. Conosco il Marsiglia, lo stadio è fantastico, ci ho già giocato in Nazionale e col Napoli. Si tratta di un grande club, con tanti giocatori forti”. 

Leggi anche: Milik saluta Napoli: “Ho pianto di dolore e di gioia. Vado via col sorriso”
Leggi anche: Calciomercato Napoli, accordo con l’Udinese per Llorente: si chiude lunedì

Il polacco ha poi parlato del primo contatto avuto con l’allenatore Villas BoasHo parlato con il mister e il direttore sportivo, mi hanno voluto davvero, li ringrazio e non vedo l’ora di conoscere i miei nuovi compagni. Ho seguito la squadra, anche se gli ultimi risultati non sono stati buoni spero di dare il mio contributo. Voglio segnare tanti gol. La Ligue 1 è un campionato difficile, il gioco è molto fisico, duro”. 

Marsiglia, Milik pensa agli Europei

Milik ha poi preferito glissare la domanda sul Napoli, rispondendo: Sto bene, ho giocato in Nazionale. Sono concentrato sul futuro e sul Marsiglia. Vogliamo conquistare la Champions League.  Gli Europei? Ci penso, ma arrivano tra sei mesi. Ora penso al Marsiglia, voglio allenarmi bene e mostrare le mie qualità per aiutare la squadra”.  

Categorie
Serie A Sport

Napoli, Di Lorenzo: “Dispiace per la Supercoppa. Scudetto? Ce la giochiamo”

Il difensore del Napoli Giovanni Di Lorenzo ha parlato della sconfitta in Supercoppa contro la Juventus e degli obiettivi stagionali. 

Giovanni Di Lorenzo, difensore del Napoli. Getty Images
Giovanni Di Lorenzo, difensore del Napoli. Getty Images

Giovanni Di Lorenzo è uno dei punti fermi del Napoli di Gennaro Gattuso. La fascia destra di difesa è sua, ruolo in cui è riuscito anche a ritagliarsi spazio nelle convocazioni del c.t. azzurro Roberto Mancini. Ai microfoni di Sky Sport, il terzino dei partenopei ha parlato della sconfitta in Supercoppa contro la JuventusSicuramente volevamo portare a casa un trofeo importante per noi, dispiace non averlo fatto ma dobbiamo guardare subito avanti. Domenica c’è un’altra partita importante. Il giorno dopo non è stato bello, ma guardiamo in avanti”.

Leggi anche: Napoli, Lozano: L’errore di Insigne? Dobbiamo sempre appoggiare i nostri compagni”
Leggi anche: Calciomercato Napoli, accordo con l’Udinese per Llorente: si chiude lunedì

Di Lorenzo ha parlato anche delle difficoltà del Napoli contro le big: Non sono d’accordo, abbiamo dimostrato contro squadre importanti che ci siamo, anche l’anno scorso in Coppa Italia con la Juventus. Ci serve continuità, facciamo partite buone e partite meno buone, ma stiamo facendo una buona stagione”.

Napoli, Di Lorenzo sulla corsa scudetto

Il difensore del Napoli ha poi fatto il punto sulla lotta scudetto: C’è tutto il girone di ritorno da giocare, quest’anno è un campionato particolare e dobbiamo pensare partita dopo partita. Siamo lì e dobbiamo giocarcela fino alla fine”. 

Di Lorenzo ha anche esaltato Hirving LozanoSi vedeva anche l’anno scorso in allenamento quanto fosse micidiale e veloce nell’uno contro uno. In questa stagione ha acquisito più consapevolezza e fiducia nei suoi mezzi, sta giocando e trovando continuità. Per noi è un valore aggiunto, ci sta dando tanto in questa prima parte di campionato”.

Categorie
Serie A Sport

Milik saluta Napoli: “Ho pianto di dolore e di gioia. Vado via col sorriso”

Arkadiusz Milik, passato ufficialmente al Marsiglia, saluta Napoli e il Napoli attraverso un video. 

Arkadiusz Milik, attaccante del Marsiglia. Twitter ufficiale Milik
Arkadiusz Milik, attaccante del Marsiglia. Twitter ufficiale Milik

Arkadiusz Milik e il Napoli, dopo quasi cinque anni, si dicono addio. Gli azzurri hanno trovato l’accordo con il Marsiglia per un prestito con obbligo di riscatto, l’ufficialità è arrivata e il polacco si è già fatto fotografare con la sua nuova maglia numero 19. L’avventura dell’attaccante all’ombra del Vesuvio è stata un susseguirsi di alti e bassi, gioie e dolori, come dichiarato dallo stesso calciatore in un video pubblicato sui suoi social.

Leggi anche: Napoli, ora è ufficiale: Milik è un nuovo calciatore del Marsiglia
Leggi anche: Calciomercato Napoli, accordo con l’Udinese per Llorente: si chiude lunedì

Attraverso un video emozionale, Milik ha così voluto salutare Napoli e il Napoli“Sono arrivato a Napoli nell’estate del 2016, più di 4 anni fa. Non dimenticherò mai l’impatto con la città, Napoli ti fa sentire a casa, come mi sono sempre sentito io. Ci sono state volte in cui ho pianto: di dolore quando mi sono infortunato, di tristezza quando siamo andati così vicini allo Scudetto il secondo anno, di gioia dopo il rigore segnato in finale di Coppa Italia. Per tutto il tempo anche durante i periodi più difficili c’è stato una sola certezza: il calore del pubblico. Vado via con il sorriso perchè so quello che ho dato e e quello che la città mi ha dato”. 

Categorie
Serie A Sport

Verona, Juric in conferenza: “Giocato un girone di andata eccezionale”

L’allenatore dell’Hellas Verona Ivan Juric ha parlato in conferenza stampa in vista della partita contro il Napoli. 

juric
Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona (Photo/Getty Images)

Domenica 24 gennaio alle 15, allo stadio Bentegodi, si affronteranno Hellas Verona Napoli per l’ultima giornata del girone di andata di Serie A. A presentare la partita, è stato l’allenatore gialloblù Ivan Juric in conferenza stampa: “Spero giochi Tameze, vediamo anche l’allenamento di domani. Ceccherini ha iniziato a fare qualcosa, quando hai un tendine infiammato non sei mail al massimo, ma vediamo se possiamo utilizzarlo. Pawel in mezzo nella mia testa è più un’emergenza. Con Tameze in mezzo e Barak sulla trequarti abbiamo fatto passi in avanti e voglio dare continuità di prestazioni, trovare sicurezze e far sì che inizino a conoscersi bene”. 

Leggi anche: Verona, è fatta per Kevin Lasagna, i dettagli del secondo colpo in poche ore
Leggi anche: Napoli, ora è ufficiale: Milik è un nuovo calciatore del Marsiglia

Il tecnico scaligero ha poi parlato del girone di andata della sua squadra: “Non c’è stato il ritiro, abbiamo avuti molti infortuni, il Covid, ma abbiamo fatto comunque tante belle cose. Adesso ci stiamo stabilizzando, vedremo cosa riusciremo a fare domenica e in tutto il girone di ritorno. Ma il bilancio è eccezionale”. 

Verona, Juric sull’acquisto di Sturaro

Juric ha commentato anche l’acquisto di Stefano Sturaro: “Dovrebbe essere tutto a posto. Arriva mezzo infortunato, ci vorrà se tutto va bene una decina di giorni, quindi penso che per questa e la prossima non sarà utilizzabile. Invece Tameze ha recuperato, abbiamo fatto bene a non rischiarlo perché siamo riusciti a riaverlo in quattro o cinque giorni. Speriamo non ci sia niente sotto, ma ha recuperato e dovrebbe esserci”. 

Categorie
Serie A Sport

Napoli, Lozano: “L’errore di Insigne? Dobbiamo sempre appoggiare i nostri compagni”

L’attaccante del Napoli Hirving Lozano ha parlato della sua ottima stagione con la maglia azzurra, dopo le difficoltà dello scorso anno.

Hirving Lozano, attaccante Napoli. Getty Images
Hirving Lozano, attaccante Napoli. Getty Images

Hirving Lozano è il capocannoniere del Napoli in questa prima parte di stagione. Il messicano, rispetto allo scorso, si è trasformato diventando uno dei punti fermi della squadra di Gennaro Gattuso. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, il Chucky ha parlato proprio di questa sua evoluzione in positivo: Io e il mister abbiamo parlato e chiarito ogni cosa quando è arrivato qui, analizzando ciò che mi chiedeva in campo. Per fortuna mi ha dato l’opportunità di giocare e io l’ho sfruttata nel migliore dei modi, accumulando minuti e chance, cercando di dimostrare quanto valgo. L’importante è continuare a lavorare come sto facendo”.

Leggi anche: Calciomercato Napoli, accordo con l’Udinese per Llorente: si chiude lunedì
Leggi anche: Napoli, Insigne e il rigore sbagliato: contro la Juventus è un tabù

Il messicano ha poi parlato degli obiettivi del NapoliIl nostro obiettivo è vincere sempre, non conta in casa o fuori. Il campionato è lungo e dobbiamo pensare partita dopo partita, può succede di tutto. L’Europa League è molto importante per noi. Il Granada è una squadra pericolosa, che gioca all’attacco, proveremo a fare più strada possibile in questa competizione”. 

Napoli, Lozano sul momento di Insigne

Lozano si è concentrato anche su Insigne e sul momento che sta vivendo il capitano azzurro dopo l’errore dal dischetto in finale di Supercoppa contro la JuventusNaturalmente è un momento difficile per noi nello spogliatoio, ma dobbiamo sempre appoggiare i compagni e andare avanti tutti insieme. Il calcio è così, a volte si vince e a volte si perde. Noi abbiamo altri obiettivi e quindi bisogna andare in campo e fare ciò che ci chiede il mister”. 

Categorie
Calciomercato Serie A Sport

Calciomercato Napoli, accordo con l’Udinese per Llorente: si chiude lunedì

Calciomercato Napoli: gli azzurri hanno trovato l’accordo con l’Udinese per la cessione di Fernando Llorente.

Fernando Llorente, attaccante del Napoli. Getty Images
Fernando Llorente, attaccante del Napoli. Getty Images

Dopo l’addio ufficiale di Arkadiusz Milik, che ha già scattato le prime foto con la maglia del Marsiglia, il Napoli è vicino a un’altra cessione e sempre in attacco: ovvero quella di Fernando LlorenteVictor Osimhen è tornato negativo al Covid-19 e così gli azzurri possono lasciare libero lo spagnolo di accasarsi altrove; nello specifico, all’Udinese.

Leggi anche: Napoli, ora è ufficiale: Milik è un nuovo calciatore del Marsiglia
Leggi anche: Napoli, Insigne e il rigore sbagliato: contro la Juventus è un tabù

Secondo quanto riportato da Sky Sport, il Napoli avrebbe trovato l’accordo con i bianconeri per l’attaccante che a sua volta avrebbe dato il suo benestare alla destinazione friulana. Con l’arrivo di Llorente, si sblocca anche la cessione in casa Udinese di Kevin Lasagna all’Hellas Verona. L’affare tra il club partenopei e quello della famiglia Pozzo dovrebbe chiudersi nella giornata di lunedì.

Categorie
Calciomercato Sport

Napoli, ora è ufficiale: Milik è un nuovo calciatore del Marsiglia

Calciomercato Napoli: la società partenopea ha ufficializzato la cessione di Arkadiusz Milik al Marsiglia. 

Le strade di Arkadiusz Milik e del Napoli si separano: ora è ufficiale. Attraverso un comunicato, la società ha annunciato la cessione del polacco all’Olympique Marsiglia. L’attaccante, giunto questa mattina in Francia, ha superato le visite mediche e firmato il contratto con la sua nuova squadra. Milik ha anche scelto il numero di maglia: dopo il 99 con il Napoli, indosserà ora il 19 con il club transalpino.

Leggi anche: Calciomercato Napoli, Udinese in pole per Llorente: intreccio col Verona
Leggi anche: Napoli, Insigne e il rigore sbagliato: contro la Juventus è un tabù

Questo il comunicato ufficiale della società partenopea: “La SSCN comunica che il calciatore Arkadiusz Milik è stato trasferito, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2022 con obbligo di riscatto, all’Olympique de Marseille”.