Categorie
Calcio Serie B Sport

Salernitana-Pescara: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Diciannovesima giornata di Serie B. Si sfidano Salernitana-Pescara allo stadio Arechi di Salerno. Fischio d’inizio alle ore 16. Scopri le probabili formazioni, i precedenti e le curiosità.

L’ultima sfida all’Arechi ( via GettyImages)

Salernitana-Pescara si daranno battaglia nella 19° giornata di B. I campani sono reduci dalla pesante sconfitta esterna per 5-0 nel big match contro l’Empoli e in classifica ora occupano la quarta posizione, a pari merito con il Monza. Gli Abruzzesi, guidati dal grande ex Roberto Breda, sono reduci dalla cocente sconfitta interna contro la Cremonese e vogliono vincere per uscire dalla zona play-out. Scopri di più.

LEGGI ANCHE ->Salernitana, mister Castori: “Torniamo a fare punti”

LEGGI ANCHE ->Pescara, Roberto Breda: “Partita speciale a Salerno”

Probabili formazioni

Salernitana: Tre sconfitte consecutive hanno già cancellato un girone di andata da sogno da parte dei campani. I granata, a lungo formazione prima della classe, si ritrovano ora a -6 dalla vetta e in quinta posizione. Castori dà una maglia da titolare ai rientranti Di Tacchio e Capezzi, ma perde gli squalificati Anderson e Dziczek. Concreta la possibilità di vedere Tutino in panchina per far spazio a Gondo.

Probabile formazione (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani; Kupisz, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Casasola; Gondo, Djuric.

LEGGI ANCHE ->Salernitana, ecco il terzino Sy a titolo definitivo dall’Amiens

Pescara:  A margine di un segnale di risveglio da parte degli abruzzesi, è arrivato il tracollo casalingo con la Cremonese. Classifica sempre da allarme rosso. L’ex Breda recupera tutti. Sarà ancora difesa a tre. Debutta Sorensen, panchina per Masciangelo non al meglio e Machin dal 1′.

Probabile formazione (3-5-2): Fiorillo; Sorensen, Bocchetti, Jaroszynski; Bellanova, Busellato, Valdifiori, Memushaj, Machin; Galano, Ceter.

LEGGI ANCHE ->Pescara-Cremonese 0-2, cronaca e tabellino: Pecchia promosso solo nel secondo tempo

Precedenti e curiosità

Sono 34 i precedenti ufficiali giocati in Campania tra Salernitana e Pescara con un bilancio di 20 vittorie granata, 7 pareggi e 7 successi esterni dei biancoazzurri. Il primo confronto risale alla stagione 1940/1941 mentre l’ultima sfida risale alla scorsa stagione. A livello realizzativo il bilancio è a favore della Salernitana che ha realizzato 61 reti e ne ha subite 33

Categorie
Calcio Serie B Sport

Pescara, Roberto Breda: “Partita speciale a Salerno”

Le dichiarazioni dell’allenatore del Pescara alla vigilia della trasferta sul campo della Salernitana. Partita speciale per mister Breda, ex di giornata. Scopri di più. 

L’allenatore dei delfini (Twitter Pescara Calcio)

Roberto Breda, tecnico del Pescara, ha presentato la trasferta sul campo della Salernitana. Partita speciale per il tecnico degli abruzzesi. Ex in campo e sulla panchina del club campano. Scopri le dichiarazioni dell’allenatore in conferenza stampa.

LEGGI ANCHE ->Salernitana, mister Castori “Torniamo a fare punti”

LEGGI ANCHE ->Serie B, designati gli arbitri della 19a giornata di campionato

La conferenza stampa

Si parte dall’emozione di affrontare la Salernitana: “Salerno è stata la parte più importante della mia carriera da giocatore, fare tanti anni lì ed essere stato per un periodo anche il giocatore con più presenze della storia è stato per me motivo d’orgoglio: non è una piazza come le altre. Poi ci sarà la gara: lì ci aspetta squadra arrabbiata, cattiva, che viene da tre risultati non positivi; dovremo fare una grande prova di temperamento, di qualità e di gioco.”

La vittoria è fondamentale per il Pescara: “Le ultime partite hanno detto che i granata hanno problemi in fase difensiva, noi dobbiamo cercare di approfittarne. Sarà una battaglia da fare col massimo rispetto dell’avversario, ma anche con l’idea di portare a casa più punti possibili. Esultare? Non lo faccio quasi mai, sarebbe un’anomalia se esultassi: non che non sia contento ai gol, ma è il mio modo di essere.”

Un ultimo pensiero alla sfida di domani: “I ricordi sono indelebili, non me li toglierà nessuno, ma c’è il presente che vuol dire far punti contro tutti quelli che abbiamo di fronte, a prescindere da chi sono. Granata in difficoltà? Lo dicono i numeri e i gol subiti. È in ritiro da più giorni, ha voglia di rifarsi: dobbiamo concentrarci sulla partita e non sprecare energie a pensare sul mercato.”

Il Tweet ufficiale della società abruzzese

 

Categorie
Calcio Serie B Sport

Salernitana, mister Castori: “Torniamo a fare punti”

L’allenatore della Salernitana ha presentato la sfida al Pescara valida per la 19° giornata di Serie B. Scopri le parole di Fabrizio Castori rilasciate in conferenza stampa.

Il tecnico della Salernitana (credit Getty Images)

Fabrizio Castori ha presentato in conferenza stampa la sfida Salernitana-Pescara. Si gioca allo stadio Arechi, domani alle ore 16. Sfida delicata per i campani che vengono da tre sconfitte consecutive. Scopri le parole del tecnico.

LEGGI ANCHE ->Pordenone, Tesser prima della trasferta di Cosenza: “Voglio squadra grintosa“

LEGGI ANCHE ->Serie B, designati gli arbitri della 19a giornata di campionato

La conferenza stampa

“C’è stata una normale flessione in un campionato molto dispendiosole parole di Castori in conferenza stampa “abbiamo tirato al massimo fino a gennaio e ora si sono scaricate le pile. Ora dobbiamo metterci alle spalle questo momento, non vogliamo portarci dietro a livello mentale le scorie di questo momento brutto». Occhio al Pescara, squadra di cui Castori non si fida. «Avversario di massimo rispetto, con grandi calciatori e con un allenatore che ha lasciato ottimi ricordi e vorrà far bene. Ci sono tutti gli ingredienti affinchè questa partita sia difficile»Come sta la Salernitana?  Il gruppo si vuole bene e si stima, i ragazzi si vogliono bene, c’era bisogno solo di rialzare l’attenzione ed evitare di continuare su una strada non buona. Ho sempre detto che vogliamo fare il massimo, cercheremo di fare tutto per ottenerlo. Ci sono poi anche gli avversari, a fine campionato vedremo dove siamo arrivati. Vogliamo dare anche l’anima in campo. Infine, la battuta sul mercato: «Abbiamo acquistato Sy e Durmisi che non ho ancora avuto alle mie dipendenze. Stiamo lavorando sul 3-5-2 perchè è il modulo che ci permette di avere maggiori garanzie. Poi se ci sarà l’opportunità sono sicuro che la società non si farà cogliere impreparata».

LEGGI ANCHE ->Frosinone-Reggina, i convocati di Nesta e Baroni

 

Categorie
Calcio Serie A Sport

Fantacalcio, 19° giornata: attaccanti e centrocampisti da schierare

Torna il fantacalcio con la Serie A. Ultima giornata del girone d’andata con sfide molto interessanti. Scopri chi schierare a centrocampo e in attacco nella tua fantasquadra.

Il gol che ha sbloccato la Supercoppa(Photo by Claudio Villa_Getty Images)

Si chiude il girone d’andata della Serie A. Parallelamente al campionato sarà crocevia stagionale anche per il fantacalcio. Non perderti i nostri consigli per la tua squadra. Scopri i centrocampisti e gli attaccanti da schierare. 

LEGGI ANCHE ->Serie A: gli arbitri della 19^ giornata di campionato, ultima d’andata 

LEGGI ANCHE ->Napoli, Insigne e il rigore sbagliato: contro la Juventus è un tabù

Centrocampisti da schierare

Nicolò Barella: Il centrocampista interista sta diventando sempre più uno dei top del reparto. Assist e gol a ripetizione, prestazioni sempre granitiche. Contro l’Udinese ha la ghiotta occasione di arricchire il suo rendimento fantacalcistico. Prezioso.

Lorenzo Pellegrini: La Roma è ferita e Fonseca non vuole altro risultato che la vittoria contro lo Spezia. Il centrocampista romano è stato tra i pochi in palla in Coppa Italia e domani agirà dietro le punte vista l’assenza di Pedro e Mkhitaryan. Schieratelo senza timori.

Juraj Kucka: Il Parma si aggrappa a lui per conquistare la prima vittoria dal nuovo corso di mister D’Aversa. Nella scorsa giornata è andato più volte vicino al goal, inoltre è rigorista. Non esitate a schierarlo.

Sergej Milinkovic-Savic: La Lazio vuole continuare a scalare posizioni in classifica. Domenica contro il Sassuolo la vittoria può essere determinante. Il serbo agirà più avanti nel centrocampo, vista l’assenza di Luis Alberto.

Radja Nainggolan: Non ha ancora trovato bonus con la maglia del Cagliari, ma le prestazioni del ninja lasciano ben sperare. Nella sfida al Genoa dovrebbe agire qualche metro più avanti e sbloccarsi con la maglia sarda.

Attaccanti da schierare

Cristiano Ronaldo: Impossibile non partire dal fenomeno portoghese. E’ tornato decisivo in Supercoppa e il Bologna in campionato è l’occasione ideale per continuare a macinare record e bonus. Imprescindibile.

Andrea Belotti: Contro il Benevento potrebbe essere la sua partita. Il gol manca da troppo tempo e la difesa sannita concede sempre qualcosa. Il Torino ha fame di punti, il gallo è pronto a sbloccarsi.

Lorenzo Insigne: Ancora vivide le immagini delle lacrime per la Supercoppa. Sconfitta arrivata anche a causa di un suo rigore sbagliato. Il capitano del Napoli vorrà subito prendersi la squadra sulle spalle e dimenticare in fretta. Contro il Verona l’occasione è d’oro.

Ciro Immobile: Non sta deludendo affatto le aspettative il bomber campano. La Lazio non sbaglia una partita da tanto tempo e contro il Sassuolo vorrà prolungare il buon momento. Tutti i bonus passano dai suoi piedi, soprattutto i rigori.

Zlatan Ibrahimovic: Il Milan vuole difendere il primo posto. Ibra vuole guidare i suoi alla vittoria contro l’Atalanta. Partita insidiosa ma lo svedese adora lasciare il segno nelle grandi occasioni. Schieratelo titolare senza dubbio.

LEGGI ANCHE ->Fantacalcio, 19° giornata: portieri e difensori da schierare

LEGGI ANCHE ->Benevento-Torino: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Categorie
Calcio Serie A Sport

Fantacalcio, 19° giornata: portieri e difensori da schierare

Riparte il campionato e non si ferma il fantacalcio. 19° giornata di Serie A all’insegna di sfide avvincenti. Scopri i consigli per la tua fantasquadra in porta e in difesa.

La scorsa Supercoppa ( Photo by Medina via GettyImages)

Tornano i consigli per il fantacalcio. 19° giornata di Serie A che si apre questa sera con l’anticipo Benevento-Torino. Scopri i nostri consigli su chi schierare in porta e in difesa. Se hai uno di questi giocatori nella tua fantasquadra non esitare a schierarlo. Scopriamo i nomi.

LEGGI ANCHE ->Serie A: gli arbitri della 19^ giornata di campionato, ultima d’andata

LEGGI ANCHE -> Benevento-Torino: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Portieri da schierare

Wojciech Szczesny: Dopo la prestazione formidabile in Supercoppa contro il Napoli è carico per il campionato. Di fronte il Bologna che fuori casa spesso delude. Sicurezza.

Samir Handanovic: L’Inter sarà impegnata sul campo dell’Udinese e Samir è il grande ex della gara. La squadra di Gotti seppure in fiducia non dovrebbe far rischiare malus al portiere sloveno.

Mattia Perin: Non una grande certezza il Genoa al fantacalcio finora, ma la cura Ballardini sta dando i suoi effetti. In casa arriva un Cagliari in affanno ed è una ghiotta occasione per mantenere la porta inviolata per il portiere del grifone.

Salvatore Sirigu: Ultimamente il Torino sta prendendo meno reti. Sarà l’esordio di Nicola sulla panchina granata ed è già decisiva contro il Benevento. Sarà fondamentale per il portiere non subire reti. Ultima chiamata.

Alessio Cragno: Il Cagliari non può più sbagliare. A Genoa sarà fondamentale non perdere per gli uomini di Di Francesco. Solita sicurezza per quanto riguarda i voti alti, con un clean-sheet potrebbe fare la differenza.

Difensori da schierare

Juan Cuadrado: Il difensore colombiano è tornato in Supercoppa ed è stato tra i migliori in campo nella Juventus. Domenica arriva allo stadium il Bologna ed è l’occasione giusta per confermare la sua forma.

Armando Izzo: Il Torino va a Benevento per vincere. I sanniti non brillano in attacco ed i granata sono motivati dal cambio allenatore. Ritorno alla difesa a tre per il difensore del Toro e buona possibilità di pungere in area avversaria.

Domenico Criscito: Il Genoa con Ballardini ha ritrovato gioco e risultati, con beneficio per la difesa. I liguri affronteranno un Cagliari in piena crisi e il capitano è anche rigorista. Schieratelo senza alcun dubbio.

Chris Smalling: La Roma deve riscattare la doppia brutta figura, nel derby e in Coppa Italia. Il difensore britannico è pronto a riprendere in mano la difesa giallorossa. Attenzione alla possibilità di segnare il primo gol stagionale.

Francesco Acerbi: Colonna difensiva della Lazio che è in un ottimo momento di forma. Domenica arriva il Sassuolo e sarà l’ennesima occasione per sfoderare una prestazione da top del reparto. Una certezza per il fanta.

LEGGI ANCHE ->Milan, Pioli risponde a Gasperini: “Ecco perchè abbiamo ottenuto tanti rigori”

LEGGI ANCHE ->Fantacalcio, 19° giornata: attaccanti e centrocampisti da schierare

 

 

Categorie
Calcio Sport

Parma, mister D’Aversa “Grande prestazione, risultato amaro”

Il Parma esce a testa alta dall’Olimpico. Contro la Lazio finisce 2-1 all’ultimo minuto. Roberto D’Aversa ha commentato la gara ai microfoni Rai. Scopri di più.

Il tecnico del Parma (Photo by Alessandro Sabattini_Getty Images)

Mastica amaro Roberto D’Aversa dopo la sconfitta per 2-1 sul campo della Lazio. La prestazione dei giovani del Parma è stata più che positiva e c’è grande rammarico per il vantaggio dei biancocelesti al 90° minuto. L’allenatore è intervenuto ai microfoni Rai per commentare la sconfitta. Scopri le sue parole.

LEGGI ANCHE ->Lazio-Parma 2-1: sintesi, tabellino, la Lazio conquista i quarti

LEGGI ANCHE -> Parma, trattativa avviata per Vazquez: la richiesta del Siviglia per liberarlo

Le parole del mister

Si parte dal commento della gara: “A due minuti dalla fine c’era un pareggio, il pensiero era andare avanti ai supplementari. E’ un peccato perchè abbiamo fatto una grandissima prestazione, il rammarico è non aver portato a casa un risultato positivo ma non posso rimproverare nulla. Non ho rinunciato ai titolari. Chi non è venuto aveva problemi fisici. Iacoponi mi ha dato disponibilità con solo un allenamento, non può giocare stasera. Sono stato chiaro in presentazione di partita e qualcuno ha distorto quello che ho detto. Chi c’era oggi era più prestativo. Bisogna ragionare che nelle tre partite fatte siamo sempre a recriminare un risultato che non rispecchia l’andamento. Se commetti errori non porti a casa il risultato, in campionato dobbiamo accellerare perchè alla lunga i punti possono pesare. Non si discute il turnover, ma nelle convocazioni non potevo fare diversamente. Oggi alcuni giocatori non si sono allenati, Gervinho, Iacoponi, Gagliolo. Voglio specificarlo, a noi non piace perdere nemmeno in allenamento”.

Kurtic come  centrale ha giocato bene: “Ha giocato Kurtic e un ragazzo della Primavera per questioni di assenze. Abbiamo una marea di infortunati, e ha fatto un’ottima gara sia lui che Daan, uscito per crampi. Gli aspetti positivi sono tanti, ragioniamo su due gol su cui potevamo fare meglio. Dobbiamo lavorare”.

Prendete gol nel finale: perché? “Credo che sia una questione di malizia. Con la Lazio avevamo Hernani fuori da due minuti, sul rinvio del portiere Ricci è andato in sovrapposizione e sulla seconda palla è arrivato Lazzari e hanno segnato in contropiede. Come col Sassuolo è mancata la malizia, concedere un rigore contro un difensore è un errore di gioventù che quando si hanno giovani possono arrivare. Gli va dato tempo di crescere, l’esperienza si fa giocando”.

Mihaila ha fatto benissimo, può darvi una mano? “Non credo un giocatore possa essere pronto se giovane o vecchio. Ha potenzialità enormi, deve migliorare a livello di struttura perché in A bisogna avere struttura fisica. E’ arrivato con un problema di pubalgia e ha potenziale. Non è questione di giovani o vecchi, ma di bravi o meno. Lo dimostra Kulusevski che arrivato dalla Primavera ha fatto la differenza.”

LEGGI ANCHE ->Lazio, Simone Inzaghi dopo la vittoria sul Parma

Categorie
Calcio Sport

Lazio, Simone Inzaghi dopo la vittoria sul Parma

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi ha commentato la vittoria sul Parma per 2-1. Qualificazione raggiunta col brivido al 90° dai biancocelesti. Scopri le parole del tecnico.

simone inzaghi
Simone Inzaghi (Photo by Francesco Pecoraro via Getty Images)

La Lazio passa ai quarti di finale di Coppa Italia. I biancocelesti superano il Parma per 2-1 al 90° minuto grazie all’autogol del portiere Colombi propiziato dal colpo di testa di Muriqi. Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni Rai a margine della partita. Scopri le sue dichiarazioni. 

LEGGI ANCHE ->Lazio-Parma 2-1: sintesi, tabellino, la Lazio conquista i quarti

LEGGI ANCHE ->Lazio, pronto il rinnovo per Inzaghi: trovato l’accordo

Le dichiarazioni del tecnico

Si parte dall’analisi della partita: “Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, creando tanto e abbiamo preso due pali clamorosi. Mi è piaciuto l’approccio. Abbiamo visto che questi ottavi non sono partite facili. Nel secondo tempo dobbiamo ringraziare Strakosha e poi Muriqi che col suo gol ci da molta fiducia.”

Su Muriqi: ” Sono contentissimo per lui, ha lavorato bene ed è stato molto sfortunato colpendo il palo. Il ragazzo non ha svolto la preparazione con noi e ha avuto tanti problemi ad inizio stagione ma ora sta lavorando bene e questo gol è il premio giusto.”

Sul rientro di Lulic: “Insieme alla qualificazione ai quarti, il rientro di Lulic è la nota più bella della serata. Ora giochiamo i quarti nel migliore dei modi, purtroppo negli ultimi cinque anni abbiamo giocato solo una volta in casa nei quarti”.

Riguardo il rinnovo del contratto: “Non è un problema. Il problema era tornare sui nostri ritmi e ritrovare i giocatori. Nelle ultime quattro li abbiamo recuperati tutti, dopo il derby abbiamo avuto l’imprevisto Ramos e Luis Alberto. Per quanto riguarda il mercato ne stiamo parlando, anche per capire i tempi di Ramos che domani verrà operato. Stiamo guardando perché in difesa siamo corti”.

Si è liberato Sokratis sul mercato, è un profilo interessante? “E’ uno dei profili vagliati. Il mercato non è semplice, chi sta giocando difficilmente può partire. Noi stiamo cercando una situazione migliore per noi”.

Correa può fare il Luis Alberto?“E’ una soluzione che ho già usato a Brescia dopo le feste l’anno scorso. Giocò lui in quella posizione ma per giocarci ha bisogno della condizione migliore. Dal 23 dicembre si è fatto male con l’Inter, è rientrato, lo aspettiamo a braccia aperte e penso che stasera ha dimostrato di star bene”.

Quando penserà al Bayern: “Noi avevamo due grandi obiettivi, confermarci in Champions e tornare negli ottavi. Il secondo lo abbiamo ottenuto, il primoabbiamo qualche punto di ritardo. Con il Bayern sarà proibitivo ma al completo ce la potevamo giocare. Ora con la defezione di Ramos vedremo, la Lazio del derby se la può giocare. Ci viene a mancare un difensore importantissimo che farà parlare di sé”.

In chiusura una riflessione sulla classe arbitrale italiana: “Posso dire che siamo fortunati. Ci possono essere domeniche in cui un episodio ti va male, ma io ho un ottimo rapporto con gli arbitri. Sono convinto che siamo fortunati perché abbiamo arbitri competenti che ci aiutano. A volte non mi piacciono alcune situazioni, a Genova l’arbitro è stato chiamato per un rigore clamoroso e al VAR ha cercato un fallo su Ramos inesistente. Avremmo vinto una partita ma è così, a volte ti va male. Anche stasera c’era un giovane e ha fatto una grandissima partita di personalità”.

LEGGI ANCHE -> Napoli, ora è ufficiale: Milik è un nuovo calciatore del Marsiglia

 

 

Categorie
Calcio Sport

Lazio-Parma 2-1: sintesi, tabellino, la Lazio conquista i quarti

Bella partita allo stadio Olimpico, la sblocca Parolo per la Lazio nel primo tempo. Parma che reagisce e trova il pareggio nella ripresa con Mahila. Ci pensa Muriqi a chiudere i giochi al 90°. I biancocelesti conquistano i quarti di finale.

Lazio-Parma (Marco Rosi via gettyImages)

Ottavi di finale di Coppa Italia che si chiudono con Lazio-Parma con calcio d’inizio alle ore 21:15. In palio c’è l’accesso ai quarti di finale contro l’Atalanta. I biancocelesti vinsero contro i ducali nell’ultimo confronto in campionato per 0-2 al Tardini. Simone Inzaghi ha vinto sei volte il trofeo in carriera tra campo e panchina. Non sarà una partita semplice, davanti ci sono i ragazzi di D’Aversa pronti a una prestazione migliore dell’ultima gara. I gialloblù sono ancora a secco di vittorie dal ritorno del tecnico in panchina. Molti big fuori nelle due squadre dal 1° minuto.

Sintesi

Prova ad attaccare il Parma ad inizio partita, bravo Strakosha in uscita su Brunetta. Ci prova anche la Lazio con Fares al 7° minuto ma è bravo Cyprien in copertura. Palo della Lazio, bravo Muriqi a calciare col sinistro e colpire il montante alle spalle di Colombi al minuto 14. Buona occasione per Brunetta nei crociati col tiro sporcato dalla difesa laziale al 20° minuto. Doppia chance per la Lazio con Muriqi e il secondo palo colpito da Pereira. Al 23° minuto la sblocca Marco Parolo, gol della Lazio con un colpo di testa in solitaria in area. Fase di gioco intervallata da parecchi falli e Lazio che controlla il vantaggio nel primo tempo.

Via al secondo tempo senza cambi nelle due squadre. Tanti cambi di fronte ma poche occasioni in questa ripresa quando siamo al minuto 55. Doppio cambio nella Lazio dentro Correa e Patric per Pereira e Milinkovic al 59°. Anche il Parma opera un doppio cambio con Hernani e Brugman che rilevano Cyprien e Dezi. Primo squillo di Correa al 67° dopo una buona serpentina ma non trova un tiro potente. Mister Inzaghi cambia le fasce, si rivede Lulic in campo dopo un anno di assenza, dentro anche Marusic. Il Parma colpisce la traversa al minuto 72 con Mihaila. Un minuto dopo crociati ancora vicini al pareggio con Kurtic su punizione. Pareggio Parma con  Mihaila bravo a freddare Strakosha col destro al minuto 83. Al 90° minuto ci pensa Muriqi a riportare in vantaggio la Lazio con un bel colpo di testa che sbatte sulla schiena di Colombi, autogol per il portiere gialloblù. Fischio finale. 

Tabellino | Lazio-Parma 2-1

Lazio (3-5-2): Strakosha; Parolo, Hoedt, Acerbi; Lazzari (71°Marusic), Milinkovic-Savic (59°Patric), Escalante, Akpa Akpro, Fares (70°Lulic); Pereira (59°Correa), Muriqi .

Parma (4-3-3): Colombi; Busi, Dierckx(76°Camara), Dezi (62°Hernani), Ricci; Cyprien (62°Brugman), Kurtic, Sohm; Mihaila, Brunetta, Sprocati.

Marcatori: 23° Parolo, 83° Mihaila, 90° Colombi (autorete)

Ammonizioni: 

 

 

 

 

Formazioni ufficiali

Lazio (3-5-2): Strakosha; Parolo, Hoedt, Acerbi; Lazzari, Milinkovic-Savic, Escalante, Akpa Akpro, Fares; Pereira, Muriqi.

Parma (4-3-3): Colombi; Busi, Dierckx, Dezi, Ricci; Cyprien, Kurtic, Sohm; Mihaila, Brunetta, Sprocati.

 

 

LEGGI ANCHE ->Lazio, Simone Inzaghi presenta gli ottavi di Coppa Italia

LEGGI ANCHE ->Parma, mister D’Aversa prima della Lazio “Dobbiamo giocare al massimo”

Probabili formazioni

Lazio: Torna tra i titolari Vavro. Assente invece  Ciro Immobile tra le fila dei biancocelesti, con Simone Inzaghi volto a schierare in campo Muriqi, sperando che l’attaccante kosovaro riesca a trovare la sua prima rete in Italia, e Andreas Pereira in attacco. In porta torna Strakosha, pronto a guidare la difesa a tre che vede Parolo, Hoedt e Acerbi, con Milinkovic, Escalante e Akpa Akpro interni di centrocampo e Lazzari e Fares ad agire sulla fascia. Indisponibili Luis Alberto e Felipe Luiz nelle fila della squadra di Inzaghi.

Probabile formazione (3-5-2): Strakosha; Parolo, Hoedt, Acerbi; Lazzari, Milinkovic, Escalante, Akpa Akpro, Fares; Pereira, Muriqi.

Parma: Una formazione giovanissima quella che mister D’Aversa schiererà in campo, forte delle assenze di Cornelius, Inglese, Kucka, Iacoponi, Gagliolo e molti altri titolari della formazione ducale. In porta chance per il vice Sepe, Colombi, che guiderà una verdissima difesa con Busi e Ricci laterali e i Primavera Bane e Dierckx centrali. A centrocampo ancora Brugman in regia, con Cyprien e Sohm mezze ali, mentre davanti Adorante sarà la prima punta, con Sprocati e Mihaila larghi sull’esterno.

Probabile formazione (4-3-3): Colombi; Busi, Dierckx, Bane, Ricci; Cyprien, Brugman, Sohm; Mihaila, Adorante, Sprocati.

LEGGI ANCHE ->Lazio, pronto il rinnovo per Inzaghi: trovato l’accordo

LEGGI ANCHE ->Milan, Conti-Parma: è fatta! Il terzino ha svolto le visite mediche

Precedenti

Sono tre i precedenti in Coppa Italia tra Lazio e Parma. Due successi e un pareggio a favore dei biancocelesti. L’ultimo confronto risale alla stagione 2013-2014, 2-1 in favore dei laziali grazie ad una doppietta di Bryan Perea.

Curiosità

La Lazio ha superato gli ottavi di finale di Coppa Italia in tutte le ultime nove edizioni della competizione: l’ultima eliminazione per i biancocelesti a questo fase del torneo risale al 2010/11, contro la Roma. Il Parma ha vinto quattro delle ultime cinque partite di Coppa Italia, tanti successi quanti nelle precedenti 11 gare nelle competizione . Il Parma ha trovato il gol in tutte le ultime due trasferte di Coppa Italia e potrebbe arrivare a tre di fila per la prima dal 2005, in quel caso contro Cavese, Padova ed Empoli. Il Parma è l’unica squadra che non è andata a segno con giocatori italiani in questa Serie A. L’unico marcatore italiano in stagione dei Crociati è Andrea Adorante, in gol in Coppa Italia contro il Pescara.

Categorie
Calcio Sport

Lazio-Parma | Diretta streaming | Dove vedere la partita

Lazio-Parma si affrontano negli ottavi di Coppa Italia. Si gioca allo stadio Olimpico, fischio d’inizio alle 21:15. Partita secca, la vincente affronterà l’Atalanta. Scopri come seguirla in diretta.

L’ultimo confronto in campionato (Marco Rosi via GettyImages)

Ultima sfida degli ottavi di finale di Coppa Italia. Allo stadio Olimpico scendono in campo Lazio e Parma per conquistare i quarti di finale, l’avversaria sarà l’Atalanta nel turno successivo. I biancocelesti vengono dal trionfo del derby in campionato, ma devono fare i conti con diversi infortuni. Gli emiliani sono reduci dal buon pareggio contro il Sassuolo. Previsto ampio turnover per entrambe le squadre, fuori dai convocati tanti titolari, Immobile sponda laziale e Cornelius sponda gialloblù. Scopri come seguire la partita in diretta.

LEGGI ANCHE ->Parma, mister D’Aversa prima della Lazio “Dobbiamo giocare al massimo”

LEGGI ANCHE ->Lazio, Simone Inzaghi presenta gli ottavi di Coppa Italia

Dove vedere la partita

La partita Lazio-Parma sarà trasmessa in diretta tv in chiaro dalla Rai su Rai 2 (canale 2 e 502 HD del digitale terrestre). La telecronaca della partita sarà curata da Luigi Zamponi, con il commento tecnico affidato ad Andrea Agostinelli, con interviste e interventi a bordocampo di Alessandro Pirozzi e Simona Rolandi, che gestirà anche lo studio pre e post partita, con Bruno Gentili.

La sfida degli ottavi di finale di Coppa Italia potrà essere seguita anche in diretta streaming in modo gratuito mediante Rai Play, il portale della tv pubblica nazionale, sia sul proprio personal computer o notebook, anche semplicemente collegandosi al sito ufficiale della piattaforma, sia su dispositivi mobili quali smartphone e tablet, preoccupandosi di scaricare precedentemente la app per sistemi iOS e Android.

Anche MeteoWeek seguirà la partita in diretta: CLICCA QUI

LEGGI ANCHE ->Lazio, pronto il rinnovo per Inzaghi: trovato l’accordo

LEGGI ANCHE ->Milan, Conti-Parma: è fatta! Il terzino ha svolto le visite mediche

Categorie
Calcio Sport

Parma, mister D’Aversa prima della Lazio “Dobbiamo giocare al massimo”

Ottavi di Coppa Italia per gli uomini di Roberto D’Aversa. Domani sera la sfida Lazio-Parma allo stadio Olimpico di Roma. Scopri le dichiarazioni del mister degli emiliani alla vigilia della partita.

Roberto D’Aversa (Photo by Gabriele Maltinti_Getty Images)

Vigilia di Coppa Italia in casa Parma. In programma domani sera gli ottavi di finale della competizione nazionale. Ai microfoni del sito ufficiale del Parma Calcio, mister Roberto D’Aversa presenta così la sfida di domani sera contro la Lazio. Scopri le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE ->Lazio, Simone Inzaghi presenta gli ottavi di Coppa Italia

LEGGI ANCHE ->Milan, Conti-Parma: è fatta! Il terzino ha svolto le visite mediche

Le parole del tecnico

Si parte dalla presentazione della gara: “Sicuramente è una gara da affrontare come sempre col piglio giusto, per il valore dell’avversario e per il valore della sfida. Credo che ogni partita vada affrontata con la massima determinazione, il massimo impegno, con l’obiettivo di fare sempre un risultato a prescindere dalle difficoltà che possono esserci e che non devono mai diventare un alibi.”

Sulla formazione che pensa di schierare: “Questa partita è un’opportunità per coloro che scenderanno in campo. Coloro che non figurano tra i convocati, non figurano perché dobbiamo essere bravi e fortunati per cercare di recuperarli per la partita di domenica. In questo momento quelli che stanno partendo per Roma sicuramente sono più prestativi di coloro che non sono stati convocati. Non ci dimentichiamo che ci sono stati calciatori che non avrebbero dovuto giocare a Reggio Emilia domenica scorsa, hanno dato la disponibilità e sono usciti un po’ malconci. I calciatori che giocheranno sono più prestativi rispetto agli altri”.

Come si affronta questa Lazio: “Domani mi aspetto una Lazio che non cambierà il suo modo di giocare, è una squadra che conosciamo bene visto che l’abbiamo affrontata nelle scorse settimane. Dobbiamo partire da quei 60-70 minuti in cui comunque abbiamo giocato alla pari cercando di eliminare quegli errori che non ci hanno permesso di portare un risultato positivo a casa.”

Il Tweet della società ducale

 

Categorie
Calcio Sport

Lazio, Simone Inzaghi presenta gli ottavi di Coppa Italia

Vigilia di Coppa Italia per la Lazio di Simone Inzaghi. Il mister biancoceleste ha presentato la sfida al Parma di domani sera. In palio ci sono i quarti di finale. Scopri le dichiarazioni del tecnico.

Simone Inzaghi (Marco Rosi_Getty Images)

La Coppa Italia chiude gli ottavi di finale allo Stadio Olimpico di Roma. La Lazio affronterà il Parma. Alla vigilia della sfida mister Inzaghi ha presentato la gara ai canali ufficiali della società biancoceleste. Ancora viva la gioia per il derby vinto nella scorsa giornata ma anche determinazione per l’obiettivo Coppa Italia. Scopri le dichiarazioni del tecnico.

LEGGI ANCHE ->Ultim’ora Juve: Cuadrado negativo al Covid, convocato per la Supercoppa

LEGGI ANCHE ->Lazio, doppia tegola per Inzaghi: fuori due titolari

Le parole del tecnico

Si parte dall’analisi del buon momento della Lazio: ““Sappiamo che veniamo da un’ottima partita, ma teniamo tanto alla Coppa Italia, in questi anni ci ha dato molto. Poi è normale che effettuerò dei cambi, perché voglio vedere dei giocatori che ho utilizzato meno, anche se si sono sempre allenati al massimo”.

Sugli infortuni: “Ieri non è stata un’ottima giornata. Non abbiamo avuto buone notizie dalla caviglia di Luiz Felipe, che non avremo per un po’, e poi abbiamo dovuto fare i conti con l’imprevisto di Luis Alberto: l’operazione per fortuna è andata bene ma mancherà per qualche partita. Però abbiamo il dovere di andare avanti nel migliore dei modi, pensando una partita alla volta. Ora siamo concentrati solo sul Parma”.

Sul Parma: “ Sarà una partita diversa rispetto al campionato. Sarà una gara insidiosa e dovremo fare una partita da Lazio per andare agli ottavi di finale. D’Aversa conosce bene la squadra e il Parma viene da un buon pareggio contro il Sassuolo. Sarà una partita difficile”.

Il Tweet della società con le parole del tecnico:

 

 

 

 

 

Categorie
Calcio Sport

Lazio, doppia tegola per Inzaghi: fuori due titolari

Non solo buone notizie in casa Lazio. I risultati hanno rilanciato le ambizioni dei biancocelesti ma mister Inzaghi deve fare la conta degli infortunati. Non solo Luis Alberto, operato urgentemente di appendicite,  un altro stop in difesa. Scopri di più.

Simone Inzaghi (Marco Rosi – SS Lazio_Getty Images)

Doppia tegola in casa Lazio. Simone Inzaghi può essere più che soddisfatto delle ultime vittorie della compagine biancoceleste ma deve fare i conti con un doppio stop tra i titolari. Nella serata di ieri infatti Luis Alberto è stato operato d’urgenza per appendicite. Intervento riuscito per il trequartista spagnolo ma lungo decorso, almeno due settimane. Pessime notizie invece dalla Germania, dove Luiz Felipe ha scoperto di doversi operare alla caviglia. Un intervento che significherebbe stare fermo tra i 2 e i 3 mesi. Le ultime in casa biancoceleste.

LEGGI ANCHE-> Lazio, pronto il rinnovo per Inzaghi: trovato l’accordo

LEGGI ANCHE ->Supercoppa Juve-Napoli: probabili formazioni, precedenti e curiosità

La situazione

Ormai Luiz Felipe è dolorante da mesi per un’edema osseo permanente, per questo si sta ragionando. Un’operazione alla caviglia comporterebbe la fine anticipata del suo campionato, procedere con una terapia conservativa fino a giugno invece, gli darebbe la possibilità di operarsi in estate e di completare la stagione, seppur con la poca continuità di presenze avuta finora. Anche in caso si decidesse di rinviare l’operazione, il centrale salterebbe Parma, Sassuolo e probabilmente anche Atalanta. Per la trasferta di Bergamo potrebbero essere fatte delle valutazioni, ma non è detto che riesca a scendere in campo. Per questo la società starebbe pensando a un possibile reintegro di Denis Vavro. In Coppa Italia può essere usato tranquillamente, in campionato invece è necessario l’inserimento in lista. La Lazio ci sta riflettendo, il giocatore rimane in uscita e non ci sono possibilità che Inzaghi possa riconsiderarlo nel suo progetto. Sarebbe una soluzione d’emergenza, in attesa di uno squillo dal mercato. Mentre per sostituire Luis Alberto in questi 14 giorni verrà scelto uno tra Parolo e Akpro.

LEGGI ANCHE ->Lazio | Fatta per Kamenovic | Arriva in estate

LEGGI ANCHE ->Lazio | Niente Genoa per Vavro | Mercato in stand-by