Home News Chi è Marco Giallini | Il protagonista della fiction Rocco Schiavone

Chi è Marco Giallini | Il protagonista della fiction Rocco Schiavone

CONDIVIDI

L’attore Marco Giallini sarà di nuovo in tv, ma stavolta sulla rete ammiraglia e non su RaiDue con la fiction Rocco Schiavone. Vediamo chi è e la trama della serie tv

Chi è Marco Giallini | Il protagonista della fiction Rocco Schiavone - meteoweek.com
Chi è Marco Giallini | Il protagonista della fiction Rocco Schiavone – meteoweek.com

L’attore Marco Giallini, 56 anni, romano entra a far parte del mondo della recitazione all’età di 22 anni. Poi nel 1985 si iscrive alla Scuola di Arte Drammatica di Roma “La Scaletta”. Da qui la collaborazione con molti registi teatrali tra i quali Arnoldo Foà, Ennio Coltorti e Angelo Orlando. Debutta al cinema con L’anno prossimo vado a letto alle dieci del 1995. Poi arrivano molti ingaggi per altrettanti film. A decretarne il successo è l’interpretazione del marito adultero in Emma sono io del 2002 di Francesco Falaschi, dove recita con Cecilia Dazzi e Pierfrancesco Favino.

Clicca qui –> se vuoi guardare i programmi rai in streaming su RaiPlay

leggi anche –> Programmi tv mattina | Mercoledì 11 settembre | Ecco cosa c’è in tv

La terza stagione di Rocco Schiavone

Adesso per la terza stagione lo vedremo recitare, stavolta per la tv nei panni di Rocco Schiavone. Si tratta di una serie tv poliziesca/thriller/noir, tratta dai romanzi di Antonio Manzini. Serie che ha ottenuto un ottimo riscontro con uno share pari al 13 per cento. Adesso la sua visione è passata da RaiDue a RaiUno.

La serie è ambientata tra Roma e la Valle d’Aosta, dove Giallini interpreta appunto Schiavone, il vicequestore aggiunto della polizia che da Roma viene trasferito ad Aosta per motivi disciplinari. Qui si trova in situazioni che non riesce a sopportare. Aosta infatti è una città molto diversa da quella in cui ha vissuto, ma riesce a  portare avanti il suo lavoro investigando sui crimini che scombussolano la tranquilla cittadina. Il tutto ricorrendo a metodi ai limiti della legalità. Ogni episodio è caratterizzato dal ricordo e la presenza costante della defunta moglie Marina che sotto forma di allucinazioni riempie  la sua quotidianità.