Emma Marrone e il tumore | Ecco come l’ha scoperto | Video

Sono passati quasi due mesi da quando Emma Marrone ha subito l’intervento per un tumore all’utero. Solo in questi giorni ha parlato apertamente del nuovo male che l’ha colpita e di come lo ha scoperto

Emma Marrone e il tumore | Ecco come l'ha scoperto | Video - meteoweek
Emma Marrone e il tumore | Ecco come l’ha scoperto | Video – meteoweek

Stasera Emma Marrone è apparsa da un grande pacco Amazon per cantare “Io sono bella” sul palco della trasmissione VivaRaiPlay condotta da Rosario Fiorello. Mentre ieri è stata ospite de Le Iene, dove ha parlato anche della sua malattia.

leggi anche–> Emma Marrone perdona Belen Rodriguez | gesto a sorpresa | Foto

clicca qui–> Emma Marrone non dimentica il primo amore | Ecco chi è

Emma Marrone in questi dieci anni ha subito tre interventi sempre per un tumore. La prima volta è stata operata nel 2009. Poi di nuovo nel 2014. Infine quest’anno a settembre. Ieri è stata intervistata durante la trasmissione Le Iene e ha parlato della sua malattia, di come – durante un controllo – abbia scoperto che doveva operarsi di nuovo. “Ora sono più vivace che mai, ho voglia di fare tantissime cose” dice la cantante, e poi ha ammesso: “Dopo aver scoperto la malattia sono diventata ipocondriaca”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Viva l’ironia e soprattutto l’auto ironia! Ci vediamo stasera a @redazioneiene alle 21:15 su Italia 1 ❤️?

Un post condiviso da Emma Marrone (@real_brown) in data:

Ecco come ha scoperto il tumore

“Ho scoperto di avere il cancro durante una visita medica, la prima persona che ho avvisato è stata la mia manager, dato che era lì al mio fianco”. Poi l’ex concorrente di Amici ha dovuto telefonare ai suoi genitori per comunicarglielo: “Quando ho chiamato i miei per avvisarli, per la prima volta sono stati muti, non hanno proferito parola”. C’è un motivo molto profondo che ha spinto Emma a raccontare di come ha scoperto di avere il cancro e tutto si racchiude in un parola: prevenzione. Perché è fondamentale fare i controlli, spesso “è vitale”.