Home Curiosità Tredicesima 2019: a chi spetta e quando arriva per lavoratori e pensionati

Tredicesima 2019: a chi spetta e quando arriva per lavoratori e pensionati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00
CONDIVIDI

Cosa è la tredicesima, quando arriva e a chi spetta? Domande frequenti per molti lavoratori e pensionati che aspettano quella del 2019

Tredicesima 2019: chi, come e quando la si riceve – meteoweek

Quando arriva le tredicesima 2019 e a chi spetta?

Domande frequenti per molti lavoratori e pensionati. Con dicembre alle porte, si avvicina il tempo della “gratifica natalizia”, il riconoscimento economico supplementare rispetto alla retribuzione standard che i datori di lavoro sono tenuti a elargire ai dipendenti nella busta paga nel mese di dicembre.

Quando è stata introdotta la tredicesima?

Venne introdotta come obbligatoria per i datori di lavoro dall’agosto 1937, nei confronti degli impiegati del settore dell’industria. Questo “bonus” è stato esteso a tutte le categorie a seguito dell’accordo interconfederale per l’industria del 27 ottobre 1946 (accordo reso efficace nel 1960 con decreto del Presidente della Repubblica), incluse le pensioni e gli assegni per invalidità. La rilevanza della tredicesima sta nel momento dell’anno in cui viene elargita, prima delle feste di Natale, incidendo sull’andamento di tutti i consumi nel mese di dicembre, solitamente dispendioso e dove ci si scambia doni e le spese aumentano rispetto ad altri periodi dell’anno.

Chi riceve la tredicesima e chi no?

A ricevere la tredicesima saranno i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, i pensionati e i beneficiari di un assegno sociale. Non spetta invece ai lavoratori autonomi, ai parasubordinati con contratto co. co. co. e ai lavoratori a progetto.
Per i lavoratori dipendenti non c’è una data precisa di ricezione della tredicesima, ci sono fattori di variabile come il contratto nazionale che cambia caso per caso. Il limite che solitamente non viene superato è quello dell’inizio delle feste di Natale, per cui entro fine mese tutti riceveranno un bonus di tredicesima. Per i dipendenti si tiene conto di un importo più basso rispetto a quello dell’assegno mensile. Alla tredicesima lorda verrà poi applicata una tassazione leggermente più alta di quella con cui la pensione lorda si trasforma in netta.

Tredicesima per tutti i pensionati

Per i pensionati titolari di pensione di anzianità, anticipata o a chi è titolare di prestazioni assistenziali, la tredicesima si calcola in relazione al numero di ratei emessi al diretto interessato nel corso dell’anno, con un bonus sulla tredicesima fino a 154 euro per le pensioni più basse. Hanno diritto alla tredicesima anche i titolari della pensione ai superstiti indiretta e di reversibilità. Quest’anno tutti i pensionati riceveranno dall’Inps la pensione il 2 dicembre, fatta eccezione di chi ha trasferito la pensione su conto bancario, che la riceverà il 3 dicembre.