Home News Sondaggi, Salvini resta il leader più amato dagli italiani

Sondaggi, Salvini resta il leader più amato dagli italiani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:34
CONDIVIDI

L’ultima rilevazione di Emg Acqua premia ancora il leader della Lega che svetta sul gradimento (41%) e nelle intenzioni di voto (32,6%). Indietreggia Conte

Salvini resta il leader più amato dagli italiani

Se si votasse oggi la Lega di Matteo Salvini sarebbe primo partito con il 32,6% delle preferenze, davanti al Pd, staccato di oltre dieci punti e al M5S, il calo al 16,1%. In leggero aumento il dato di Italia Viva, il partito di Matteo Renzi (5,2%). E’quanto emerso dall’ultimo sondaggio di Emg Acqua realizzato per Agorà (Rai Tre), che ha anche analizzato la fiducia nei leader di partito. Anche in questo caso, l’ex Ministro dell’Interno è accreditato del 41%, nettamente al primo posto davanti al premier Giuseppe Conte, staccato al 33%.

Leggi anche >> Ilaria Cucchi annuncia: “Depositata querela contro Salvini”

Cresce Giorgia Meloni, in linea con l’ascesa di Fratelli d’Italia, al 33%. Risultati meno lusinghieri per i leader di partito attualmente al governo: Di Maio e Zingaretti si fermano al 22%, così come Renzi e Calenda, quest’ultimo pronto a presentare il suo nuovo partito “Azione”.

Coalizioni: il cdx comanda grazie alla spinta di Fdi

Il centrodestra, in caso di elezioni anticipate, sarebbe ben oltre il 40%. Oltre alla Lega (32,6) spicca il dato di Fratelli d’Italia al 9,5%; Forza Italia si ferma invece al 7,7%. Secondo gli intervistati, il calo del Movimento 5 Stelle è da attribuire invece alle alleanze con Lega e Pd (24%). A seguire, le scelte discutibili alla guida del paese (22%) e la discussa alleanza con i dem nel Conte-bis (15%).

Per il 46% degli italiani, infine, è da considerarsi privo di futuro e temporaneo il Movimento delle “Sardine”, il fenomeno in opposizione a Salvini nato in occasione del comizio del leader leghista a Bologna (a sostegno della candidata governatore Borgonzoni) tenutosi al Pala Dozza. Il 40% crede invece che si tratti di una neonata formazione politica pronta a spostare voti ed influente negli scenari futuri.

Leggi anche >> Sondaggi: il centrodestra ancora avanti. Ma qualcosa sta cambiando.