Schiavitù e prostituzione, Mafia nigeriana in ginocchio: arresti e perquisizioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:32

Scacco matto alla Mafia nigeriana, arresti in Puglia: tra i reati contestati anche la riduzione in schiavitù e la tratta si esseri umani.

mafia nigeriana arresti

Operazione congiunta in ambito internazionale della Polizia di Stato. Nelle scorse ore sono scattati arresti in Germania, Francia, Olanda e Malta, oltre che in Italia.

Ad essere colpite sono state due organizzazioni mafiose di matrice nigeriana. Tra le accuse contestati ci sono: associazione a delinquere, tratta, riduzione in schiavitù, estorsione, rapina, lesioni, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione.

Leggi anche —> Minorenni nigeriane portate a prostituirsi a Roma

Colpita la Mafia nigeriana, arresti e perquisizioni. Tra i reati contestati anche la tratta e la riduzione in schiavitù

La Direzione distrettuale antimafia della procura di Bari ha ordinato l’arresto di una trentina di persone. In Italia sul tutto il territorio nazionale sono in corso gli emendamenti di misure cautelari.

Leggi anche —> Prostitute rom, arrivano le condanne per due minorenni di Foggia

La polizia si sta muovendo in Puglia, Sicilia, Campania, Calabria, Lazio, Abruzzo, Marche, Emilia Romagna e Veneto. L’attività è stata eseguita dai poliziotti della Squadra mobile di Bari, con la collaborazione del Servizio Centrale Operativo e l’ausilio della Divisione Interpol del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, coordinata dalla Dda di Bari.