Home Politica Manovra, il ministro Bellanova insiste: “La sugar tax va eliminata”

Manovra, il ministro Bellanova insiste: “La sugar tax va eliminata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:57
CONDIVIDI

Il ministro per le Politiche Agricole, Teresa Bellanova, interviene da Cetara (Salerno): “Combatterò ancora per convincere tutto il governo. E’una tassa che incide negativamente sull’intero settore”

Teresa Bellanova
Teresa Bellanova

“Dividere i lavoratori è da miserabili. La sugar tax colpisce lavoratori, imprese agricole e mondo della trasformazione. E per noi non esistono lavoratori di serie A e B. Per questo Italia viva ne ha sempre proposto la cancellazione”. Il ministro per le Politiche Agricole, Teresa Bellanova, interviene nuovamente sulla sugar tax e sugli effetti che questa avrebbe sull’economia.

Sposando la linea renziana e di Italia Viva, l’esponente di maggioranza non nasconde le perplessità. “Verrebbero colpite le arance italiane per le aranciate, messa in ginocchio la produzione di chinotto. È da miserabili contrapporre i lavoratori ai presunti interessi delle multinazionali. È demenziale affermare che eliminare l’imposta favorisca qualcuno a danno dei lavoratori. Il nostro partito non lo accetta”.

Leggi anche –> Incidente a Milano. Il sindaco Sala: “se ci sono responsabilità ce le prendiamo”

Scattata l’opera di convincimento. Il ministro dell’Economia non vorrebbe eliminare l’imposta

L’accordo sulla manovra, seppur faticoso, non ha a quanto pare spento le polemiche. Secondo la Bellanova esistono i margini per riaprire la partita e convincere il governo a fare un passo indietro. “C’è una battaglia – ha aggiunto – che voglio continuare a portare avanti. Che è quella di eliminarla definitivamente. E’una tassa che non ci piace”.

Il messaggio lanciato alla maggioranza giunge direttamente da Cetara, provincia di Salerno. “Voglio continuare a combattere per convincere il ministro dell’Economia, e Conte in primis, che quella non è una tassa che educa all’alimentazione. E’uno stop negativo – ha concluso – che incide purtroppo su un pezzo importante della filiera agroalimentare. Vorremmo scongiurare questo tipo di frenate, è nostro compito provare a far ragionare le componenti dell’esecutivo”.

Leggi anche –> Effetti di tablet, smartphone e videogiochi sui bimbi: modificano il cervello