Ponte Genova, operaio rimasto schiacciato nel cantiere: è grave

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42

Ponte Genova, un operaio di circa 50 anni è rimasto ferito nel cantiere del nuovo ponte sul Polcevera. L’uomo sarebbe rimasto schiacciato da un macchinario e avrebbe riportato un grave trauma toracico.

Ponte Genova

Gravi le condizioni di un operaio al lavoro nel cantiere del nuovo ponte sul Polcevera, a Genova. Rimasto schiacciato da un pesante macchinario, l’uomo è stato soccorso immediatamente dal personale medico del 118, è stato trasportato in codice rosso all’ospedale San Martino.

Questo, tuttavia, è già il secondo incidente che è avvenuto presso quel cantiere: il 20 novembre scorso, infatti, una gru si inclinò a causa del cedimento del terreno sottostante, e tre operai al lavoro in quel momento rimasero contusi.

Leggi anche: Neonato morto in culla, il pm: “Omicidio, lo soffocò la madre”
Guarda qui: Massimo Sartori: non sono stati i rottweiler ad ucciderlo

La dinamica dell’incidente, il secondo nel cantiere del Ponte Genova

Secondo le prime ricostruzioni dei fatti riportate dalle autorità competenti, l’uomo, che in quel momento si trovava a lavoro nel settore Levante del cantiere, si sarebbe infortunato durante il trasporto di un silos. Durante le manovre di movimentazione, quindi, sarebbe stato colpito all’addome dall’ingente carico mentre questo veniva spostato verso l’alto.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi, tempestivamente allertati dai colleghi dell’operaio. L’uomo era cosciente mentre veniva trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Martino di Genova, per effettuare tutte le cure del caso. Fonti ospedaliere interne, inoltre, riferiscono che l’operaio non è in pericolo di vita e non ha mai perso coscienza né durante il trasporto in ospedale né durante le procedure di assistenza medica.

L’uomo ha tuttavia riportato diverse fratture costali, grave infortunio che lo obbliga a rimanere in osservazione in ospedale per diversi giorni.

Ponte Genova

Ponte Genova e “Safety builders”: a tutela dei lavoratori

Proprio per promuovere strategie e piani efficaci volti a mantenere la sicurezza sul lavoro, mille persone nei cantieri liguri del Terzo Valico e del nuovo Ponte sul Polcevera di Genova si sono riunite nel programma “Safety builders” di Salini Impregilo.

Un programma, questo, che si pone l’obiettivo di rafforzare la cultura della sicurezza e di orientare i comportamenti, sia individuali che collettivi, alla prevenzione degli incidenti sul luogo di lavoro.

A riferirlo è proprio Salini Impregilo che, nei giorni scorsi  ha promosso tre eventi di sensibilizzazione nel campo base di Trasta e di Arquata Scrivia del Terzo Valico. Gli incontri sono stati soprattutto dedicati a quei lavoratori impegnati nella realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità e il nuovo ponte sul Polcevera, a cui il Gruppo sta lavorando insieme a Fincantieri nella joint venture Pergenova.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui