Milano, chiude panificio: topi, piccioni ed escrementi ovunque

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35

Il laboratorio, gestito da un egiziano di 44 anni, riforniva i negozi di kebab della città. Sequestrati 16 quintali fra farine e pani.

A Milano chiude il panificio che riforniva i negozi di kebab. I carabinieri della Stazione di Porta Sempione, con i colleghi della Nucleo antisofisticazione e sanità, hanno infatti trovato piccioni ed escrementi di topo ovunque in un panificio di via Guerzoni 9, in zona viale Jenner. Nello specifico, il laboratorio produceva pane (arabo e piadine) destinato ai grossisti che rifornivano soprattutto negozi di kebab della città e provincia.

I carabinieri hanno trovato i locali del panificio infestati di piccioni intenti a mangiare gli alimenti, escrementi di ratti, pane e impasto non correttamente immagazzinati. Il titolare del laboratorio è un egiziano di 44 anni, denunciato per il cattivo stato degli alimenti e per la pessima condizione igienica.

Leggi anche: Studentessa accusa: “Infettata da Hiv in laboratorio”. Scatta una maxi causa contro due atenei

Leggi anche: Papa Francesco abolisce segreto pontificio sugli abusi dei preti

Sono poi stati sequestrati 14 sacchi di crusca da 25 chili, 11 sacchi di farina, 17 altri sacchi di farina da 50 chili contenenti parassiti e 200 confezioni, non etichettate, di pane per 100 chili complessivi di alimenti. Quasi 16 quintali in tutto. Ovviamente, è stata disposta la sospensione immediata dell’attività di produzione, preparazione, deposito e vendita.

Gli specialisti, infatti, hanno verificato la cattiva gestione del panificio, accertando come nel laboratorio non venissero rispettate le norme igienico sanitarie di base. Oltre agli animali e agli escrementi, l’ambiente era degradato e fatiscente.

Sono in corso ulteriori indagini che accertino da quanto tempo andasse avanti questa mala gestione e, soprattutto, per ricostruire la catena di distribuzione della merce.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui