Reddito di cittadinanza? Salga a 829 euro per i single

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:47

L’Unione Nazionale Consumatori chiede che il reddito di cittadinanza per i single salga a 829 euro, perché “troppo basso” alla luce dei dati dell’Inps di dicembre 2019: 1,82 milioni di poveri assoluti non sufficientemente raggiunti dal Rdc

Il Reddito di Cittadinanza salga a 829 euro per i single – meteoweek

L’Unione Nazionale Consumatori chiede che reddito di cittadinanza per i single arrivi a 829 euro: una valutazione in base ai dati Inps aggiornati a dicembre 2019.

Se i poveri assoluti in Italia sono in totale 1,82 milioni, il reddito di cittadinanza “ha raggiunto solo il 55,7% della platea di chi avrebbe bisogno di un sostegno economico” afferma Massimiliano Dona presidente dell’Unc, secondo cui l’assegno percepito con l’Rdc è “troppo basso”.

Aumentare il reddito di cittadinanza per i single

“Non solo l’importo medio per famiglia è sotto anche al beneficio massimo previsto per i single. Ma il famoso importo di 780 euro andrebbe addirittura alzato a 829 euro.

I 780 euro, infatti, erano i 6/10 del reddito mediano familiare al tempo del Rapporto annuale Istat del 2014, ma i dati resi noti a dicembre 2019 ci dicono che il reddito per le persone sole è salito a 16.571 euro, quindi ora il dato equivale a 828,55 euro”.

Il Reddito di cittadinanza è arrivato a più di 1 milione di famiglie: dati Inps

Il Rdc è stato erogato a più di un milione di famiglie con un ammontare medio di 484,44 euro al mese, con picchi più alti in Campania di 554 euro. È questo il panorama immortalato dall’Inps sul Rdc a dicembre 2019.

leggi anche >> Dati Istat sul lavoro: 10 milioni di italiani non lavorano e sono indisponibili

leggi anche >> Lavoratori part time: più del 20% degli occupati e sei su 10 involontari

Secondo i dati del 6 dicembre 2029 provenienti dall’Osservatorio sul Reddito di cittadinanza, le domande di Rdc e pensione di cittadinanza arrivate all’Inps sono 1.623.000, delle quali  1.066.110 accolte, 112.396 in valutazione e 444.494 respinte o scartate.

I dati relativi ai nuclei che beneficiano del reddito e pensione di cittadinanza, informa l’istituto, si possono consultare liberamente attraverso l’osservatorio statistico navigabile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui