Scandalo in una casa famiglia nel mantovano: indagati i gestori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:50

Tutto parte da due inchieste de Le Iene. Il noto programma delle reti Mediaset a marzo diffuse intercettazioni ambientali su una casa famiglia nel mantovano nel quale non appariva tutto lecito.

 

Gli agenti della Polizia di Stato hanno fatto scattare una misura cautelare nei confronti di un uomo di venticinque anni e di una donna di sessantadue anni. La causa: maltrattamenti continui ai danni di ragazzi minorenni e disabili.

Leggi anche: Il papà di Luca Sacchi: “Mio figlio voleva, ma non riusciva a lasciare Anastasiya”

La donna sessantaduenne fermata da oltre trent’anni gestisce la casa famiglia che ha accolto centinaia di ragazzi, ed era stata premiata anche dal presidente Mattarella come commendatore dell’Ordine al merito.

Durante la notifica dell’ordinanza gli uomini della squadra mobile hanno eseguito sia perquisizioni ma soprattutto sequestri volti a salvaguardare i ragazzi della casa famiglia da eventuali pericoli annessi.

Leggi anche: Barca a vela carica di migranti finisce contro gli scogli: sfiorata la tragedia

La Procura di Mantova conduceva un’indagine segreta da tempo nei confronti non solo dei due indagati ma anche di altre persone ancora non indentificate. I ragazzi sono stati affidati ad organi competenti, in attesa di dimenticare questa triste vicenda…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui