Sardine, raccolti in pochi giorni 50mila euro per la manifestazione del 19 gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:12

Sono bastati veramente pochi giorni alle Sardine, per poter raccogliere i fondi necessari per la manifestazione bis del 19 gennaio a Bologna. E ad aiutarli sono state le circa 2000 donazioni effettuate dai sostenitori.

sardine sondaggio partito

Grande festa per il movimento delle Sardine, nuovo simbolo di contestazione politica  fondato da Andrea Garreffa, Roberto Morotti, Mattia Santori e Giulia Trappoloni. Il gruppo ha infatti raccolto ben 50mila euro in appena 5 giorni, un ammontare necessario per l’organizzazione della nuova manifestazione prevista a Bologna per il 19 gennaio 2020.

La richiesta di finanziamento era stata lanciata prima di Natale attraverso un sistema di crowdfunding online, e si è resa necessaria per coprire le spese organizzative e non dedicate all’evento. L’obiettivo del movimento è stato raggiunto grazie all’incredibile supporto dimostrato da ben oltre 2.200 donazioni.

Leggi anche: Ancona Respect, striscione anti Salvini durante una partita: scattano le polemiche
Guarda qui: Cannabis indoor, Salvini: “Coltivarla a casa? La droga fa male”

Obiettivo raggiunto grazie a più di 2000 donatori

Sono stati ben 2180 i sostenitori dell’iniziativa lanciata lo scorso 23 dicembre, tramite il profilo Facebook ufficiale delle Sardine. Quasi 2.200 persone hanno quindi fatto, in appena 5 giorni, una donazione sulla piattaforma crowdfunding online per sostenere economicamente la realizzazione del raduno bis in quel di Bologna.

Il movimento delle Sardine si è allora portato a casa un altro grande successo, ed è pronto ad organizzare la seconda manifestazione nel capoluogo dell’Emilia Romagna. L’appuntamento è ora previsto ufficialmente per il 19 gennaio, data in cui verrà realizzato, a detta dei fondatori, un “evento destinato a rimanere nella storia“.

Si tratta in effetti di un mega raduno che avrà luogo in piazza VIII Agosto (area sensibilmente più capiente rispetto a piazza Maggiore), nel centro della città delle Due Torri. La data è altrettanto strategica, poiché si incastra nella settimana precedente alle elezioni regionali in Emilia Romagna. Inoltre, la manifestazione vedrà la presenza di vari artisti e cantanti del panorama nazionale.

movimento delle sardine
Immagine tratta dalla protesta pacifica delle sardine – meteoweek

Le dichiarazioni del movimento delle Sardine

In merito all’incredibile successo ottenuto, non sono tardate ad apparire sui vari social le dichiarazioni di orgoglio da parte degli amministratori bolognesi del movimento. Come si legge infatti in un post su Facebook pubblicato dalla pagina 6000 Sardine, “il 19 gennaio 2020 sarà una grande festa regionale della democrazia dell’arte, della musica e del pensiero. Parole, suoni e linguaggi renderanno percepibile la Bellezza. Un altro momento destinato a rimanere nella memoria collettiva”.

E come spiegano sempre gli organizzatori, tutto il ricavato verrà perciò sfruttato esclusivamente per permettere al grande evento di funzionare fin nei minimi dettagli: i 50mila euro raccolti saranno infatti usati per “allestire il palco; garantire un impianto audio e luci professionale; gestire la sicurezza dell’evento; ripulire la piazza; documentare tutto l’evento con registrazioni audio e video; coprire le spese accessorie”. Il tutto, quindi, per dare un’altra intensa scossa al capoluogo emiliano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui