WhatsApp, truffa: hacker rubano account tramite SMS

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45

Una truffa in questi giorni sta interessando gli account WhatsApp: gli hacker riescono ad avere il codice di autenticazione dell’account riuscendo a rubarlo.

Truffa su WhatsApp: furto di account tramite SMS – meteoweek

Quando si effettua la registrazione di un nuovo account su WhatsApp, l’app di messaggistica richiede un codice per verificare e confermare l’identità e l’account dell’utente.

Questo codice viene poi spedito via SMS al numero di telefono corrispondente. Questo è un metodo di verifica che WhatsApp ha in comune anche con altre app di messaggistica e si considerava che garantisse una certa sicurezza. Fino a pochi giorni fa.

La Polizia dello Stato avvisa della truffa che ruba gli account WhatsApp con messaggio

Tramite un post sul proprio account Facebook, la Polizia di Stato ha condiviso un allarme: alcuni degli hacker sono riusciti a impossessarsi del profilo WhatsApp di alcuni utenti riuscendo a risalire al messaggio con il codice di conferma.

leggi anche >> WhatsApp Web: bug nel sistema? Attenzione alla privacy!

Questa truffa magistrale ha mietuto varie vittime in questi ultimi giorni, in particolare tra le app come WhatsApp e Telegram. L’hackeraggio consiste in un messaggio nel quale si convincono gli utenti a ifornire il codice di verifica via SMS, rubandogli così l’account.

WhatsApp, come funziona la truffa degli hacker tramite SMS

Nel post che è stato pubblicato su Facebook, la Polizia di Stato ha spiegato qual è il principio di funzionamento della truffa.

Gli hacker contatterebbero una persona con un SMS, facendo figurare il mittente come uno dei contatti già presenti in rubrica.

Poi, con messaggi incessanti e convincenti, lo spingono ad inviare in un SMS il codice di autenticazione di WhatsApp (o di una qualsiasi altra piattaforma che si serve di questo metodo) che gli arriva sullo smartphone.

leggi anche >> WhatsApp: 6 trucchi utili per proteggere l’account e la tua privacy

Così facendo, tramite il codice condiviso nel messaggio l’hacker ha la possibilità di impossessarsi dell’account che ha fornito il codice, senza poter più effettuare l’accesso. Gli hacker in questo modo avranno rubato il profilo WhatsApp per poi utilizzarlo illecitamente.

Come difendere il proprio account WhatsApp dalle truffe degli hacker

La Polizia di Stato ha inoltre fornito degli accorgimenti su come potersi difendere da questi attacchi. Innanzitutto, non bisogna condividere con nessuno il codice di verifica WhatsApp e di nessun altra applicazione.

È infatti un dato personale che non va condiviso, mettendo a rischio il proprio account. Se si pensa di essere stati contattati da amici che chiedono questa informazione, meglio chiamarli e accertarsi della veridicità del messaggio.

Tra l’altro, se si è ricevuto un SMS dal medesimo mittente, meglio non cliccare su nessun link: potrebbe essere un’altra trappola. Per proteggere l’account WhatsApp, occorre inoltre effettuare l’autenticazione tramite due fattori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui