Forza Italia contro la nuova ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:12

La capogruppo al senato di Forza Italia, Anna Maria Bernini critica la Azzolina: “Ha ottenuto un risultato mediocre ad un concorso. Per i grillini meno vali e più sei premiato”.

Anna Maria Bernini, la capogruppo al Senato di Forza Italia dal 2018 (già ministro per le Politiche europee nel Governo Berlusconi IV, nel 2011), si scaglia contro Lucia Azzolina, la neo ministra dell’Istruzione. La Bernini sui social fa notare i risultati mediocri ad un concorso dell’Azzolina, affermando che il mondo dei grillini sarebbe “alla rovescia, e meno vali, più sei premiato”.

Dopo le dimissioni del ministro Lorenzo Fioramonti (M5S), il premie Giuseppe Conte ha infatti affidato la delega sull’Istruzione a Lucia Azzolina e quella su Università e Ricerca al rettore dell’Università Federico II di Napoli a Gaetano Manfredi.

Leggi anche: Rdc e quota 100 non si toccano, da Palazzo Chigi messaggio chiaro

Leggi anche: Elezioni Calabria, Callipo: “Ringrazio il Pd, punto sulla legalità”

La Bernini su Twitter scrive: “La neo ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina a giugno ha partecipato, da deputata componente della commissione Istruzione, a un concorso per dirigente scolastico. Una caduta di stile in quanto a opportunità politica, che fa il paio con gli altri deputati grillini che si sono iscritti al concorso interno della Camera per diventare consiglieri politici. Ma sulla disinvoltura di questi ex fustigatori dei costumi ormai non ci si sorprende più”.

“Quello che lascia perplessi, semmai – prosegue la presidente dei senatori Forza Italia – è il fatto che l’onorevole Azzolina, pur superando il concorso, ha ottenuto 0/6 punti in informatica e 5/12 in inglese. Un risultato mediocre, dunque, e i tanti che hanno conseguito punteggi maggiori avrebbero tutti diritto ad aspirare almeno alla presidenza del consiglio. Ma quello grillino è un mondo alla rovescia, e meno vali, più sei premiato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui