Salvini su Libero: il governo può venire giù, Di Maio che voltafaccia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50

Salvini studia da Premier. In una lunga intervista a Libero in edicola questa mattina, il leader leghista parla del 2019 appena passato e di quello che il 2020 porterà al partito leader nella coalizione di centrodestra.

Un Salvini sereno quello che parla del 2020 dell’Italia e della Lega, prevedendo un governo di centrodestra a strettissimo giro e la fine dei cinquestelle inglobati dal Pd. Il leader del Carroccio ha offerto uno spaccato del panorama politico, smentendo anche l’accusa di calcio mercato dei parlamentari. “Tre senatori hanno scelto di lasciare la maggioranza per fare opposizione con la Lega. Professori, avvocati, gente con la schiena dritta”. E pronostica: “Altri ne arriveranno presto. Anche se a loro la Lega non offre nulla”.

Leggi anche -> Il leader della Lega Salvini: “Non abbiamo fatto nessuna promessa”

Quello che torna a parlare ufficialmente sulle colonne di un quotidiano è un Salvini rinfrancato dagli ultimi dati, i sondaggi dopo settimane di sensibile ma costante calo hanno fatto registrare una nuova crescita per la Lega.

Di Maio, il Governo e Lamorgese

Tornato il clima ideale, e sentito il sostegno dei suoi elettori l’ex vicepremier torna a parlare del Paese. Ne ha per tutti Salvini questa mattina sulle colonne di Libero. Il cinquestelle secondo le parole dell’ex ministro spariranno presto, e sarà il pd a fare banchetto con quell’elettorato. Ecco perché, a detta del leader delle opposizioni, l’esodo sarà sempre più forte. Poi ha commentato la scelta di Di Maio, il capo politico del Movimento cinque stelle ha infatti fatto sapere che voterà favorevole in merito all’autorizzazione a procedere per il caso Gregoretti. “Che mi voti contro il Pd, me lo aspetto. Commenta Salvini – Di Maio invece… Che voltafaccia…”. 

Leggi anche -> Sulla Gregoretti Di Pietro difende Salvini “Di Maio non poteva non sapere”

“Messo com’è può venire giù in ogni momento”, “sono in confusione totale”. Così Salvini interviene sullo stato di salute del Governo, indicato come debole e inconcludente. Nonostante le parole di rassicurazione di Giuseppe Conte, le opposizioni continuano a dichiarare l’instabilità di un governo che nei fatti però sembra procedere abbastanza spedito. Nonostante le costanti diatribe derivanti dalla fusione a freddo di più idee politiche molto differenti, il premier Conte nella conferenza stampa di fine anno si era detto ben positivo dopo quanto fatto in poche settimane da questo esecutivo.

Leggi anche -> Salvini contro Lamorgese, ma con l’accordo di Malta studio diverso dei numeri

Luciana Lamorgese

Salvini ne ha anche per il suo successore al Viminale, “abbiamo un Ministro dell’Interno senza volto né nome che cerca di rivendersi come suoi i nostri successi”. I numeri della Lamorgese sono però da interpretare. Perché sebbene il numero degli sbarchi sia sensibilmente aumentato, l’ex questore di Milano ha attivato il pre accordo di Malta e avviato il percorso di ricollocazione dei migranti. Dunque, chi arriva è previsto così come scritto negli accordi che possa essere collocato in altro stato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui