Roma, morto a 50 metri dall’auto in fiamme. Ritrovato da un contadino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:08

Si tratta del cadavere di Giuseppe Catalano, un 77enne ritrovato senza vita a Roma nella giornata di ieri, da un contadino, a poca distanza dalla sua Smart bruciata. Potrebbe essersi trattato di un malore.

Giuseppe Catalano - morto, auto in fiamme a Roma

Ancora tutta da accertare l’esatta dinamica di quanto successo a Roma. Si tratta infatti di un drammatico caso di ritrovamento, quello avvenuto nella giornata di ieri, venerdì 10 gennaio. Sarà infatti effettuata nei prossimi giorni l’autopsia sul cadavere di Giuseppe Catalano, il giornalista di 77 anni originario della Capitale e ormai in pensione, rivenuto da un contadino nei pressi di Fossa Rocca, a Roma.

Leggi anche: Violento incendio alla Benassi di Grugliasco, cataste di carta in fumo
Guarda qui: Yara e gli altri sono morti, ma gli assassini trovano lavoro. Cosa fanno ora

Morto carbonizzato a Roma: forse un malore

Il corpo senza vita dell’uomo è stato ritrovato da un contadino di passaggio nella zona, ad una distanza di circa 50 metri dal punto in cui la sua auto, una Smart, veniva divorata dalle fiamme. Una volta prelevata dal luogo del ritrovamento, la salma dell’uomo è stata poi portata al policlinico Gemelli di Roma.

Secondo i primi accertamenti, il cadavere del giornalista in pensione non presenta alcun segno evidente di violenza. Le prime ricostruzioni effettuate dai Carabinieri allertanti e sopraggiunti sul posto, opterebbero per l’ipotesi di un malore.

Omicidio-suicidio nel Foggiano: uomo uccide la vicina e ferisce la moglie - meteoweek

Infatti, secondo quanto ipotizzato, l’anziano sarebbe uscito improvvisamente di strada mentre era alla guida della sua Smart, percorrendo circa 250 metri verso un dirupo. In quel momento allora, ha tentato di mettersi in salvo, facendo per allontanarsi dal veicolo, probabilmente già travolto dalle fiamme.

Dopo essersi allontanato per una distanza di circa 50 metri dalla macchina, però, il giornalista – forse in preda allo spavento – si sarebbe sentito male, e sarebbe quindi morto sul quel tratto di strada, nelle campagne di Sant’Oreste. L’uomo viveva da solo, e ancora nessuno ne aveva segnalato la scomparsa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui